L'estate al Nuovo in versione «Cafè chantant»

Via le teorie di poltroncine rosse, dalla prima all'ultima fila. Quest'estate il teatro lo si assapora a tavola, tra degustazioni di prodotti tipici e brindisi con spumante italiano. Almeno al Nuovo di piazza San Babila dove sino al 6 agosto va in scena il Tosti Summer Theatre, una originale rassegna di mezza estate di recital e show con accompagnamento extra di musica live (per informazioni e acquisto biglietti, che sono comprensivi dell'avanspettacolo gastronomico, www.summertheatre.it oppure www.teatronuovo.it).
Un teatro in versione estiva, un po' night club un po' cafè chantant. In platea i cinquecento posti sono attorno a tavoli apparecchiati elegantemente, dove ci si può accomodare dalle 20.30 e nell'attesa che il sipario si alzi brindare e assaggiare prelibatezze light. Così come all'insegna della leggerezza e del buonumore sono gli show che dalle 21.15 animano anche il palcoscenico. Altri tipi di «assaggi», con atmosfera alla Cotton Club, il celebre locale di New York degli anni del proibizionismo, che è anche il titolo dello show in locandina, dopo le repliche dei Rimbamband (spettacolo in stile anni Venti e Trenta, con numeri di tip tap e di standard jazz), e le atmosfere «matrimoniali» di Caveman, ormai un evergreen sul rapporto di coppia con Maurizio Colombi e regia di Teo Teocoli. Tutt'altro genere di casa è quella in cui porta Sergio Sgrilli in Sgrillaus, in programma questa sera e il 5 agosto: il comico cabarettista di origini toscane che i telespettatori hanno già apprezzato a Zelig e Zelig Circus, accompagna la platea in compagnia della sua chitarra in una sua ironica e fantasiosa casa dove tutto è all'insegna della creatività.
Chi ha uno spirito retro non potrà perdersi lo show «The Puppini Sisters», il 30 e 31 luglio e il 1 agosto: si tratta di tre ragazze travestite da pin up che con un trascinante canto a cappella ripropongono i vecchi successi dai 78 giri in avanti, da Mr. Sandman portata al successo dal gruppo The Chordettes, a Wuthering Heights cantata da Kate Bush a I will survive di Gloria Gaynor. Le colorate Sisters - una rossa, una mora e una bionda - rinverdiscono i successi planetari con un trucco da pin up e coreografie nostalgicamente retrò, che non impediscono di continuare ad affascinare e a divertire un pubblico sempre più vasto anche con i brani che esse compongono e arrangiano personalmente, con gusto e bravura.Tutt'altra musica quella di Luca Domenicali e Danilo Maggio, alias la Microband, che il 2 agosto elaboreranno le loro particolarissime sinfonie con violini suonati da archetti invisibili, flauti che compaiono dal nulla, chitarre trasformiste, per il consueto diluvio di note e di gags. Gran finale il 6 agosto, sempre preceduto da brindisi e degustazioni, con la voce di Loretta Grace pronta a raccontare Diana Ross, Donna Summer, Whitney Houston, Beyonce e tante altre protagoniste della musica femminile attraverso le loro canzoni e soprattutto le loro emozioni. L'ingresso è consentito a partire dalle ore 20:30 per l'assaggio e la degustazione, poi via allo show per le 21.15.