la lettera/ 1 Il rapinatore riesce a fuggire


Leggo varie lettere sulla situazione della zona stazione Centrale di Milano. Racconto la mia esperienza. Abito In Via Ferrante Aporti.
Il giorno venerdì 13 luglio, alle 12.30 circa, in Via F. Aporti fronte n.14-16 vedo un uomo che rovista e ruba nelle auto in sosta. Entra in quelle che trova aperte, guarda da fuori se c'è dentro roba interessante, etc.
Mi attacco al telefonino e chiamo il 112 ed il 113. Intanto seguo i suoi spostamenti per poterlo indicare quando arriva la pattuglia.
Ho fatto squillare per circa 45 minuti il 112 ed il 113 senza ottenere risposta. Alternavo 8-9 minuti sul 113 per passare al 112, e cosi via.
Solo dopo circa 40 minuti m i risponde l'operatore del 113 al quale rapidamente e sinteticamente spiego la situazione; non mi fa neppure finire e mi dice che mi passa il 112 (!!??). Pensavo fosse la volta buona……. Resto altri 10 minuti a far squillare il 112 che mi aveva passato l'operatore del 113 dopodichè decido di tornare al lavoro. Forse erano tutti in pausa pranzo o, essendo venerdì, già partiti per il week-end. Sono allibito!
Loro non sapevano perché chiamavo. Potevo essere una donna aggredita, potevo essere una persona in grave pericolo di vita, etc.
Come è possibile che in pieno giorno, in zona semi-centrale della capitale industriale d'Italia non si possa ottenere l'intervento delle forze dell'ordine? Comunque grazie forze dell'ordine, sono contento di pagare tutte le tasse che pago...

Commenti

paolodb

Lun, 23/07/2012 - 11:31

Attendiamo una risposta di prefetto e questore. Speriamo che l'attesa non sia vana.