L'ex discoteca e il Leoncavallo per i clochard

La discoteca sottratta alla criminalità organizzata di via Lombroso, messa a disposizione dalla Sogemi, con 60 posti e il centro sociale Leoncavallo, che accoglierà 12 senzatetto.
Il Piano del Comune per dare un riparo dal freddo a chi si trova in difficoltà aumenta i posti letto. Sogemi e Leoncavallo metteranno a disposizione le proprie strutture partecipando insieme al Comune e alle associazioni del privato sociale al sistema di accoglienza come già successo l'anno scorso. La discoteca e il centro sociale si uniranno al mezzanino della Stazione Centrale e alle 31 strutture al momento impiegate dal Piano. «Stiamo allestendo 2.700 posti - spiega l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino - che ci siamo dati come obiettivo quest'anno triplicando la disponibilità di posti che fino a soli tre inverni fa era di 1.248. Crisi e povertà hanno colpito duramente e sono molti senza fissa dimora hanno trovato un riparo nelle nostre strutture. Ad oggi abbiamo accolto 2.543 persone di cui il 60% non ha residenza a Milano. Chiediamo nuovamente l'aiuto di tutti, anche delle altre istituzioni come Regione e Provincia che sinora non ci hanno supportato in alcun modo».