L'ex prefetto Lombardi guiderà un team per le case popolari

Il presidente della Regione, Roberto Maroni, ha nominato un ufficio commissariale, di cui farà parte anche l'ex prefetto Gian Valerio Lombardi, con il compito di gestire l'Aler di Milano in attesa della riforma dell'ente che gestisce l'edilizia residenziale pubblica. Lombardi sarà affiancato da Mario Viviani - indicato dal Comune di Milano - e da Maria Pia Redaelli, ex direttore generale Istruzione della Regione.
Saranno commissari delle altre Aler provinciali gli attuali presidenti, ad eccezione di Como e Monza-Brianza. A Como sarà commissario Mario Angelo Sala e a Monza Francesco Magnano, ex sottosegretario regionale e geometra di Silvio Berlusconi. «La presenza di Mario Viviani nell'ufficio commissariale di Aler Milano ci rassicura» commenta comunale l'assessore alla Casa, Daniela Benelli. Palazzo Marino aveva chiesto un maggiore coinvolgimento nella nuova fase della gestione del patrimonio di edilizia residenziale. «L'avvocato Viviani, professionista di lunga e apprezzata esperienza nel campo del diritto amministrativo e con competenze specifiche in materia di urbanistica, lavori pubblici e contratti della pubblica amministrazione - commenta l'assessore - sarà di certo un apporto importante per la stessa Aler in vista del lavoro dei prossimi mesi».
Intanto scoppia il caso Varese. Raffaele Cattaneo, presidente del consiglio, si unisce alla protesta del Pdl locale e contesta la scelta di Paolo Galli: «Esprimiamo la nostra disapprovazione per una nomina che riteniamo sul piano politico del tutto inadeguata. Galli, a suo tempo indicato dal Pdl, ha poi fatto scelte diverse e dunque non possiamo sostenerlo politicamente».