Lezioni-concerto sui segreti della Classica

Una mini stagione di appuntamenti musicali per appassionati della Classica che vogliono approfondire le loro conoscenze giunge al suo secondo appuntamento lunedì sera alle 20.45 al teatro Litta in corso Magenta 24.L'associazione «Sulle note» ha varato infatti un insolito calendario di serate concertistiche che si concluderanno il 23 maggio 2016 e prevedono un appuntamento al mese, esclusi soltanto dicembre e marzo. Emanuele Ferrari - pianista, musicologo e docente universitario - terrà vere e proprie lezioni-concerto, suonando un brano nella sua interezza per poi ripercorrerlo - frase per frase - spiegandone alla platea i contenuti. I significati. Le tappe della loro redazione. La forma. L'ispirazione e la collocazione storica.In buona sostanza Ferrari svelerà tutto il retroterra di ogni singola partitura in programma. Si tratta di un progetto innovativo che va incontro anche alle esigenze di chi ama la musica, ma non ne è ancora un profondo conoscitore. Una sorta di scuola, insomma dove apprendere quei segreti che, di solito, durante le esecuzioni pure e semplici si fatica a trovare.Dopo la serata di apertura tenutasi a fine ottobre sulla «Danza ungherese» di Brahms, tocca lunedì sera a Claude Debussy. Tratta da «Children's corner» verrà eseguita «Serenade for the doll; Gollywogg's cake-walk».Questa insolita mini stagione ha una caratteristica ulteriore, trattandosi di un calendario con impronta appunto scolastica. Non sarà possibile partecipare a una sola serata. Chi fosse interessato dovrà abbonarsi all'intero programma di appuntamenti che aveva un costo di 280 euro comprensivi della quota associativa a «Sulle note». Essendo giunti al secondo concerto, per gli interessati ci sarà uno sconto per la serata di apertura ormai già trascorsa e il saldo da pagare sarà di 240 euro.La ministagione proseguirà il 28 gennaio con l'esecuzione della «Barcarola opera 60» di Frederic Chopin, mentre il 29 febbraio al centro della riflessione ci saranno le «Invenzioni a due voci» di Bach. Il 14 aprile sarà protagonista la musica russa con Sergej Rachmaninoff. Del suo repertorio verrà suonato il «Momento musicale opera 16 n. 1 in si bemolle maggiore». L'ultima serata in calendario si terrà, come anticipato, il 23 maggio con «Je te veux. Valse chantee per piano solo» di Erik Satie.SteG