«L'Isis esiste, è uno Stato non un gruppo criminale»

Gianpaolo Di Pietto

In relazione all'articolo pubblicato ieri sulle pagine milanesi del Giornale con il titolo «Vieni a combattere con l'Isis: 8 anni a marocchino», l'avvocato Di Pietto interviene come segue:

L'avvocato Di Pietto precisa di non aver mai sostenuto che l'imputato doveva essere assolto perché non vi era certezza dell'esistenza dell'Isis ma al contrario perché ritiene che l'Islamic State non sia un'organizzazione criminale bensì uno Stato atteso che ha un territorio definito, un servizio di anagrafe di riscossione delle imposte, e dei cittadini che liberamente si riconoscono in quello stato. Quindi non sarebbe applicabile l'articolo 270 bis del codice penale.

Commenti

fifaus

Sab, 15/04/2017 - 15:54

Forse ha ragione, ma comunque sarebbe uno Stato che ci ha dichiarato guerra e che ci minaccia: Andrebbero applicate leggi marziali