L'omaggio della «Barocca» a Locatelli

Quinto appuntamento stagionale per «laBarocca», ensemble specialistico de «laVerdi» fondato e diretto da Ruben Jais, mercoledì prossimo (ore 20.30, biglietti euro 25,00/10,00) all'Auditorium di largo Mahler. Dopo l'omaggio dedicato al compositore, clavicembalista, organista e teorico della musica d'Oltralpe Jean Philippe Rameau, laBarocca torna in patria, con un programma incentrato sulla figura di Pietro Antonio Locatelli, di cui quest'anno ricorre il 250° anniversario della morte, come per Rameau. L'incontro con il compositore e violinista bergamasco, nato nella città orobica il 3 settembre 1695 e scomparso ad Amsterdam il 30 marzo 1764, si inserisce infatti nell'attuale Stagione di musica barocca de laVerdi. Di Locatelli saranno eseguito il Concerto Grosso n. 2 in Do minore op. 1; il Concerto n. 2 per violino, archi e basso continuo in Do minore op. 3 «L'arte del violino»; il Concerto grosso n. 5 in Re maggiore op. 1; infine il Concerto Grosso n. 12 in Sol minore op. 1, preceduto quest'ultimo dall'esecuzione del Concerto per violoncello in re minore RV 406 di Vivaldi.