Londra, la regina Elisabetta nomina il primo scudiero personale nero della storia

La regina Elisabetta ha nominato il primo scudiero personale nero della storia della monarchia britannica: si tratta del maggiore Nana Kofi Twumasi-Ankrah originario del Ghana

La Regina Elisabetta ha nominato come suo nuovo scudiero personale il maggiore Nana Kofi Twumasi-Ankrah: si tratta del primo uomo nero di origine africana a ricoprire il prestigioso ruolo nella storia della monarchia britannica.

Arrivato dal Ghana nel 1982 assieme ai genitori, Nana Kofi Twumasi-Ankrah si è laureato presso la Queen Mary University di Londra prima di frequentare l’accademia di Sandhurst. Nel corso della sua carriera militare, ha mantenuto un curriculum impeccabile: è stato il primo ufficiale nero della Household Cavalry, il più vecchio reggimento dell’esercito britannico che scorta il sovrano dal 1748, e ha raggiunto il grado di maggiore della cavalleria di corte.

Nel 2011 il maggiore è stato capo della scorta al matrimonio del principe William e Kate Middleton e in quello stesso anno aveva anche comandato 120 uomini e altrettanti cavalli durante il "Trooping the colour", le manovre equestri per la parata in onore del compleanno di Sua Maestà.

Sposato e con due figlie, il 38enne Twumasi-Ankrah, soprannominato "TA" dai suoi commilitoni, assumerà il suo nuovo ruolo prima della fine dell'anno. È stato scelto personalmente da Elisabetta con una decisione che non ha precedenti nella storia della monarchia britannica.

Quello dello scudiero personale, che anticamente si occupava dei cavalli del re, è oggi in realtà uno dei ruoli più ambiti a Palazzo, di grande fiducia e prestigio perché consente una vicinanza con la Sovrana che poche altre persone possono vantare.

L'ufficiale, infatti, sarà al fianco della regina in tutti i suoi viaggi e impegni ufficiali e riceverà i suoi ospiti di riguardo nelle residenze reali. Con il ritiro del 96enne principe Filippo dalla vita pubblica, inoltre, lo scudiero personale sarà la persona più visibile intorno alla sovrana.

Tra i suoi scudieri, Elisabetta ha avuto anche il padre di Lady Diana, all’epoca visconte Spencer, e il colonnello eroe di guerra Peter Townsend, del quale la sorella Margaret si innamorò senza tuttavia poterlo sposare, perché era divorziato.

La storica decisione della regina è stata naturalmente molto chiacchierata dai media britannici e c'è stato chi ha sollevato il dubbio che la nomina di un ufficiale di colore, se da una parte arriva al culmine di un processo di modernizzazione della monarchia che è in corso da anni, sia in parte anche una manovra per allontanare le accuse di razzismo che da sempre adombrano la reputazione della casata dei Windsor.

Commenti

Italiano-

Dom, 09/07/2017 - 17:00

Hai visto, quando si parla di integrazione!!! Bravo, dignitosissimo. E brava pure la Regina.

Boxster65

Dom, 09/07/2017 - 17:47

Si vede che la vecchia babbiona ormai si è totalmente rincoglionita!

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Dom, 09/07/2017 - 18:34

Il circo della corona

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 09/07/2017 - 20:47

Perfida Albione, solo gli inglesi sanno come si fa ad integrare persone con precedenti non classificati "made in U,K.".

Una-mattina-mi-...

Dom, 09/07/2017 - 22:58

PARIGI VAL BENE UNA MESSA... SIAMO SEMPRE LI'

Ritratto di Giancarlo09

Giancarlo09

Lun, 10/07/2017 - 08:42

Che mestizia! In ogni caso anche questa volta ci dimostriamo più avanti degli altri, infatti, noi il nostro corazziere allogeno ce l'abbiamo da tempo ed ultimamente, come documentato da questo giornale, lo piazziamo anche in prima fila nelle cerimonie che contano. Francamente leggendo queste misere storie mi viene in mente che questi individui siano stati preferiti rispetto ad altri candidati magari più capaci unicamente per la loro origine/razza, insomma un po' come è stato a suo tempo per Obama addirittura premio Nobel per la pace...

Gianca59

Mar, 11/07/2017 - 16:06

Ma a Milano abbiamo una regina ? (in questo momento la notizia è nella pagina di Milano....)