L'Orchestra Arteviva suonerà Ciajkovskij

Ultima data per i concerti di primavera nella Basilica di Santa Maria delle Grazie

Ultima data per i concerti di primavera nella Basilica di Santa Maria delle Grazie, martedì 12 giugno e sarà dedicato al romanticismo di Pyotr Ilyich Ciajkovskij e a uno dei suoi capolavori, la «Quinta sinfonia» che rispecchia nella varietà di registri e colori la personalità tortuosa e inquieta di questo artista. In scena l'Orchestra Arteviva diretta da Matteo Baxiu. Due note sulla musica.

Una partitura che si articola tra passaggi carichi di sentimenti dalle atmosfere sotterranee, alle melodie travolgenti passando attraverso toni funerei e trionfali corali, specchio della lotta tra l'uomo e il fato. Composta nel 1888 e eseguita in prima assoluta a Pietroburgo sotto la direzione dello stesso compositore, incontrò il grande favore del pubblico ma non della critica che lo accusò all'epoca di aver scritto una composizione disomogenea e artificiosa.

L'Orchestra da Camera Arteviva è stata fondata nell'anno 2003 e ha al suo attivo più di 200 concerti. L'organico è formato da circa 50 musicisti professionisti che lavorano nelle più prestigiose orchestre italiane e ospita validi ed apprezzati solisti e direttori. Dal 2005 l'orchestra tiene stabilmente una propria Stagione Musicale.