Lotta alle zanzare, in campo elicotteri e farmacieInsetticidi sulle risaie (e sui banconi)

L'anno scorso il flop del Comune diventò un caso mediatico. Le foto di una cittadina «massacrata» dalle punture finì su tutti i siti e i giornali. La guerra alle zanzare continua. Nella notte Palazzo Marino ha completato il quarto ciclo di interventi «adulticidi» nei parchi, giardini e aiuole di Milano, grazie al quale i metri quadrati di verde pubblico trattati hanno raggiunto quota 60 milioni. Ogni ciclo infatti (in totale saranno otto fino all'autunno) copre una superficie di 15 chilometri e ha una durata di nove giorni. Il prossimo partirà nella notte tra il 22 e il 23 luglio. Proseguono inoltre - spiega palazzo Marino - gli interventi larvicidi, iniziati il 3 marzo e che si protrarranno fino a fine ottobre (suddivisi in sette cicli), negli oltre 135mila tombini delle caditoie stradali e negli immobili comunali (542 scuole, 245 edifici comunali e 10 cimiteri). È in corso in questo caso il quinto ciclo che si concluderà alla fine del mese. Sono partiti anche i campionamenti settimanali sulle 300 piane coltivate ariso (circa 750 ettari di superficie) che vengono disinfestate con prodotti biologici distribuiti con elicotteri ultra leggeri. In Milano le risaie si trovano principalmente lungo la fascia sud della città, tra le zone 5 e 6, oltre quelle del nord-ovest cittadino nelle aree agricole esistenti tra Bosco in Città, Trenno e Figino. il Comune ha in atto una convenzione con 85 farmacie dove i cittadini possono comprare a basso costo l'insetticida biologico.