Dopo l'ultimo stop i lavori al Palalido possono ripartire: obiettivo fine 2014

La telenovela sul cantiere del Palalido continua, questa volta con una puntata positiva e, si spera, senza nuovi colpi di scena. L'assessore allo Sport Chiara Bisconti ha annunciato ieri a giorni potranno ripartire i lavori del PalaAJ, stoppati a metà giugno dopo che la ditta appaltatrice aveva comunicato la cessione del ramo d'azienda a un'altra società. Si sono conclusi dopo oltre tre settimane i controlli sul passaggio, e la Bisconti assicura che «tutte le certificazioni, in particolare quella sulla sicurezza, sono a posto. L'impresa può proseguire i lavori. Faccio fatica a dire adesso quando il Palalido riaprirà, abbiamo accumulato per ora tre settimane di ritardo». L'assessore non si sbilancia, ma se l'impegno a inaugurare la nuova casa dell'Olimpia basket a ottobre ormai è saltato, le opere se non ci saranno altri intralci - dopo il ritrovamento di amianto, le proteste dei comitati e l'ultima sorpresa - potrebbe essere pronto almeno entro la fine dell'anno o al più tardi per l'inizio del 2015. Quello che premeva all'amministrazione, ribadisce, «era di ripartire con i lavori per dare alla città il palazzetto il prima possibile. Vedremo se e come sarà possibile recuperare le settimane perse. Terremo il fiato sul collo all'impresa perchè si faccia il più veloce possibile».