DA LUNEDì IN AULABilancio in salita: 678 emendamenti

Più fondi alle forze dell'ordine e ai disoccupati, riapertura dei Navigli, privatizzazione totale di Sea e dello stadio di San Siiro. Sono solo alcuni dei 678 emendamenti al Bilancio di previsione 2014 su cui da lunedì comincerà la battaglia in aula a Palazzo Marino. Il record va a Fdi, i consiglieri Riccardo De Corato e Marco Osnato ne hanno depositati ieri prima della scadenza dei termini ben 234. Il gruppo Forza Italia ha presentato 177 proposte di correzione al Bilancio e il consigliere Andrea Mascaretti da solo ne ha firmate altre dieci , la Lega 167, 54 Ncd, tre Mattia Calise capogruppo del Movimento 5 Stelle, dieci il socialista Roberto Biscardini. Sul fronte della maggioranza, il Pd ha depositato 14 emendamenti, otto il radicale Marco Cappato. Il voto rischia di slittare a settembre.