M4, la rivolta dei negozianti per i cantieri di via Foppa

Cresce l'esasperazione, l'assessore promette «posti auto a tempo»

Da una parte attività commerciali in difficoltà, circondate come sono da transenne e reti arancioni per l'eccessiva prossimità ai cantieri della linea lilla del metrò, la M4. Dall'altra negozi che, secondo gli ambientalisti, dovrebbero essere sanzionati perché aperti per «troppe» ore e quindi responsabili dello spreco energetico e dell'incremento delle polveri sottili. Ieri in via Foppa i commercianti, esasperati sono scesi in strada per fermare i lavori del cantiere. L'assessore Granelli a quel puntoha dovuto mediare proponendo la sosta a tempo in zona. «La metropolitana (M4) va fatta ma l'impatto dei cantieri non può cancellare l'economia dei quartieri» dichiara Andrea Painini, presidente di Confesercenti Milano.