Maciachini, firmato da Italo Rota il primo teatro dei bambini

Un parallelepipedo alto 14,5 metri con una grafica decorativa d'impatto: la scritta «teatro» si estende su due facciate. E quello consegnato ieri fatto e finito in via Bovio 6, zona Maciachini, da Generali al Comune come opera a scomputo oneri sarà il primo «teatro per l'infanzia e l'adolescenza» della città (l'assessore alla Cultura Filippo Del Corno precisa che sarà scelto probabilmente un nome ad hoc, «il percorso è in itinere»). Un edificio progettato dall'architetto Italo Rota, presente ieri con il sindaco Beppe Sala e il presidente di Generali Assicurazioni Gabriele Galateri alla cerimonia di consegna.

A gestire la struttura e la programmazione sarà il Teatro del Buratto, che si è aggiudicato il bando del Comune e aprirà la nuova sede alla città il 22 e 23 ottobre per un weekend di visite guidate, laboratori, «assaggi» di teatro. In quell'occasione presenterà anche gli spettacoli della prima stagione. L'opera si sviluppa su tre piani per una superficie complessiva dii circa duemila metri quadrati e si presta a diversi usi. La sala spettacoli, di circa 600 metri quadri e 11 metri di altezza, è dotata di un sistema di tribune sollevabili e spostabili meccanicamente, per una capienza massima di 384 posti. Ci sono una sala prove da 65 mq, un ampio foyer, una sala conferenze da 80 posti, 4 spazi per laboratori e altre attività, una zona ristoro.