MaM, in mostra il bello e prezioso dell'antiquariato

Il 28 gennaio alza il sipario la mostra d'arte a fieramilanocity fino al 5 febbraio. Appuntamento unico per gallerie italiane e straniere che espongono opere uniche di alto livello per collezionisti, appassionati, arredatori e architetti

Maestro di Castrocaro, "Madonna della pera"
Scultura "La Bagnante" di Antonio Tantardini

MaM, Mostra a Milano Arte e Antiquariato, solleva il sipario dal 28 gennaio al 5 febbraio a fieramilanocity e svela arte antica, antiquariato, design, grande decorazione. Un appuntamento unico per antiquari e galleristi tra i più prestigiosi provenienti da tutta Italia e dall’estero, riuniti in una proposta espositiva di alto livello per collezionisti, appassionati, arredatori e architetti.

Gli amanti dell’arte possono trovare a una selezione di opere da aggiungere alle proprie collezioni o da acquistare per effettuare un investimento sicuro e garantito. Collezionisti, ma anche mercanti d’arte, fondazioni e musei sono gli interlocutori delle più importanti gallerie d’arte che scelgono MaM per mettere in mostra opere d’arte preziose e spesso rare in una mostra dell’arte a tutto tondo. Luogo d’incontro fra musica, teatro, cibo d’eccellenza e la moda. Melting pot di conoscenze ed esperienze in grado di attrarre un nuovo consumatore: il pubblico dei giovani per i quali MaM ha scelto di organizzare incontri guidati gratuiti.

“MaM offre quindi una mostra pronta a rilanciare il settore – dice Silvia Dalcò, organizzatrice e art director della mostra –. Abbiamo voluto puntare molto sulla qualità delle opere esposte poiché crediamo che Milano abbia bisogno di una mostra di arte e antiquariato e che il mercato di questo settore, in Italia, debba passare per forza da Milano”.

Ecco alcuni esempi di quello che è esposto. Galleria Romigioli presenta l’opera di Zaccaria Zacchi dal titolo “Apollo e Marsia” (gruppo in alabastro alto 44,5 cm) risalente al 1530 circa. E ancora di Francesco di Girolamo dal Prato (allievo di Francesco Salviati), il dipinto “Madonna con Bambino” (olio su tavola 106 x 76 cm).
Galleria Previtali espone invece Antonio Tantardini con la scultura “La Bagnante” (marmo di Carrara, alta 135 cm), opera del 1858. Si tratta di un capolavoro ottenuto da un unico blocco di marmo.
Altomani & Sons porta Giovanni Della Robbia con l’altorilievo in terracotta policroma invetriata (dimensioni cm 135x110) dal titolo “Visitazione” e la “Madonna della pera” (tempera su tavola, cm 60x45) del Maestro di Castrocaro (1450 circa); si tratta della raffigurazione della Madonna devota a Forlì, unico esemplare di dipinto su tavola del Maestro.

Alla mostra-evento sono rappresentati tutti gli stili e tutte le epoche. Il visitatore ha la possibilità di intraprendere un percorso attraverso i secoli dell’arte e i maestri che li hanno animati. Dal medioevo all’arte contemporanea, passando per il Cinquecento, lo stile barocco, il Settecento, l’Ottocento, il Deco, il Novecento, fino a giungere all’arte di oggi: il Design. “A MaM il filo rosso è l’arte – continua Silvia Dalcò – poco importa di che epoca. L’importante è che sia capace di emozionare. Di condurci altrove e di farci compiere un salto nel passato”.

L’arte come emozione e passione per il bello e antico d’autore ma anche come investimento economico in un mondo che, al contrario di tanti altri settori, resta sempre sicuro nel tempo e con bassissimi rischi di svalutazione. E chi non ha disponibilità finanziarie eccezionali, può guardare alla grande decorazione. I giovani che si avvicinano al mondo dell’arte e antiquariato possono investire quindi somme di denaro più contenute ed accaparrarsi un trumeau, un mobile del ‘700 lombardo, un tavolo ed iniziare così l’avventura tra i collezionisti di domani.

Date: dal 28 gennaio al 5 febbraio 2017
Orari di apertura al pubblico: dalle 11.00 alle 21.00
Dove: Padiglione 4 – fieramilanocity
Ingresso: Gate 5 – Porta Teodorico
Costo biglietto: 20 euro
Info: www.mammilano.com