Mangiare bene per fare del bene, torna l'iniziativa del Banco Alimentare

Un'iniziativa benefica tutta da gustare quella del Banco Alimentare della Lombardia, che torna in Stazione Centrale a Milano con la seconda edizione di "Un Panino Buono"

Torna a Milano Centrale “Un Panino Buono”, l'ennesima iniziativa benefica del Banco Alimentare della Lombardia “Danilo Fossati”, rinnovata per la sua seconda edizione.

Dal 21 ottobre al 30 gennaio presso Autogrill, Chef Express, Maio, Mignon Eccellenze Napoletane e Panino Giusto, sarà possibile gustare uno speciale panino dedicato all'Associazione e allo stesso tempo contribuire alla causa del Banco Alimentare.

Per ognuno di questi panini infatti, 1 euro verrà devoluto alla missione di recupero delle eccedenze della filiera agroalimentare per distribuirle gratuitamente alle strutture caritative partner del territorio.

Un solo euro consente la distribuzione di 21 pasti a persone in condizioni di povertà alimentare, di cui 1 su 4 è un minore, e se si considera che ogni giorno la stazione di Milano Centrale è frequentata da 40.000 visitatori, è facile intuire il potenziale di questa iniziativa.

La prima edizione di "Un Panino Buono", tenutasi lo scorso anno, si era già rivelata un successo, traducendosi in ben 261.395 pasti messi a disposizione delle persone disagiate della città, e coprendone anche i costi logistici.

Ma questa è solo una piccola parte del lavoro svolto dalla Onlus sul territorio lombardo nel 2018. Nell'ultimo anno il Banco Alimentare della Lombardia, insieme a oltre mille strutture caritative, ha aiutato più di 215.000 persone bisognose, salvando dallo spreco e ridistribuendo 19.170 tonnellate di prodotti alimentari.

Quest'anno, naturalmente, l'obiettivo è di fare ancora meglio, anche grazie all'aiuto di tutti coloro che abitano o visitano la città di Milano, e che potranno fare la loro parte con un'azione tanto semplice quanto piacevole: assaggiare un nuovo, gustoso panino.

Per il “menu” dell'iniziativa o per info sul Banco Alimentare della Lombardia visita il sito https://www.bancoalimentare.it/it/lombardia

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 24/10/2019 - 09:23

Ormai sta diventando una cosa non più occasionale ma giornaliera e perenne. Se pensano di fare del bene, non creando e distribuendo lavoro, ma solo fare assistenza, mi sa che non hanno capito niente, oppure sono solo dei furbacchioni. Lasciamo che a lavorare siano sempre altri, poi passiamo a chiedere la nostra parte gratuita.

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Gio, 24/10/2019 - 17:22

Non mi fido.Non ci credo più. Ogni giorno orde di petulanti chiedono solo una cosa: soldi. Che fine facciano è facile immaginarlo. L'assurdo che a chiedere sono le banche o le multinazionali che, con la scusa del bene, lucrano, nella peggiore delle ipotesi, o si fanno pubblicità Cantanti e artisti organizzano serate benefiche per raccogliere esigui fondi quando sarebbe molto più semplice, per costoro, aprire il borsellino e donare di tasca propria. Questo però non si fa. Nelle chiese è un invito continuo a dare a chi ne ha più bisogno salvo scoprire che la "Santa" Sede utilizza il suo ingente patrimonio per investimenti finanziari e immobiliari (e chi scrive non è un anticlericale). In televisione chi vuole fare del bene deve seguire una tabella prestabilita, dai due euro in su se no non si può. Una domanda: stiamo scherzando? Siamo tutti ammattiti o qualcuno, cosa vergognosa e abietta,si arricchisce facendosi scudo con la povertà degli altri?