Manifestazione del Pdl contro i rincari di Imu e Iva

«No Imu, no Iva». La battaglia parlamentare del Pdl arriva a Milano, con una manifestazione interamente dedicata al tema più caldo dell'estate politica, quello che tocca la vita e la stabilità del governo. Sabato 13 luglio a Milano si terrà un incontro dedicato alla richiesta del Popolo della libertà di eliminare totalmente l'Imu sulla prima casa e di bloccare l'aumento dell'Iva.
Argomenti che hanno una portata nazionale, ma che a Milano trovano un'eco più forte che altrove, visto il grande numero di imprenditori e commercianti che conoscono bene l'impatto negativo che un ulteriore crescita delle imposte sui consumi potrebbe avere sulla vita della città. Per non dire dell'Imu, che colpisce sia privati che aziende.
La decisione è stata presa ieri nel corso del Tavolo Lombardia in viale Monza, sede milanese e lombarda del Pdl. Il 13 luglio, la data scelta, non è casuale. In quei giorni sarà in discussione in Parlamento il decreto legge sul fare e la manifestazione sarà un'opportunità in più per il Pdl di incidere sulla politica fiscale del governo. Si può dire che si tratti della massima priorità del Popolo della libertà.
L'argomento mette d'accordo la maggioranza Pdl e Lega che guida la Regione. E ieri il presidente della Regione, Roberto Maroni, è tornato sul tema, sottolineando come lo stop all'aumento dell'Iva sia una condizione imprescindibile per la sopravvivenza dell'esecutivo. In caso contrario, osserva Maroni, il governo Letta «deve fare una sola cosa, dimettersi e andare a casa». E ancora: «Il Governo parla di un miliardo per i giovani, parla di cancellare l'Imu e non l'ha fatto, parla di cancellare l'aumento dell'Iva e non l'ha fatto. Siamo sempre e solo di fronte a delle buone intenzioni».