Un «manifesto» per le autonomie lombarde

Anci e Unione delle Province sottoscrivono il documento da presentare a Regione e governo

Una proposta organica per le autonomie lombarde. Oggi si incontrano i direttivi dell'Anci Lombardia (l'Associazione dei Comuni) e dell'Upl (l'Unione delle province lombarde) per sottoscrivere il documento da consegnare al presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni dal titolo «Riprogettare autonomie locali in Lombardia, le linee guida di Comuni e Province per Regione e governo». Il testo conterrà una serie di proposte per una nuova organizzazione delle autonomie locali in Lombardia e per una riforma del governo multi-livello lombardo. L'incontro tra i Consigli direttivi dei due enti per la sottoscrizione ufficiale è in programma per oggi alle ore 10,30 nella Sala del Consiglio presso la sede centrale della Città metropolitana, in via Vivaio. Successivamente il documento verrà presentato alla Regione e al governo. L'incontro sarà inoltre l'occasione per un'analisi sullo stato di attuazione in Lombardia della cosiddetta «Legge Delrio» e per esaminare i rapporti delle autonomie locali lombarde con il governo e il Pirellone.

All'appuntamento di oggi in via Vivaio interverranno, tra gli altri, il presidente di Anci Lombardia e sindaco di Monza Roberto Scanagatti e il presidente dell'Unione province lombarde e della Provincia di Pavia Daniele Bosone (nella foto). Alle 12.30, sempre a Palazzo Isimbardi, si terrà una conferenza stampa per presentare il testo.