Mantenuta la promessa Niente moschea a Sesto

Il sindaco di centrodestra: «Mancanze gravi, progetto archiviato»

Alberto Giannoni

Addio alla mega moschea, stop al progetto. A dieci giorni dal suo insediamento, la prima giunta non di sinistra di Sesto San Giovanni blocca formalmente l'iter che avrebbe dovuto portare alla costruzione del centro musulmano più grande della Lombardia (o del Nord-Italia) quello che secondo i piani dell'associazione islamica e delle precedenti amministrazioni comunali, avrebbe dovuto sorgere in via Luini.

Il sindaco, Roberto Di Stefano, ne aveva fatto un impegno preciso nel corso della campagna elettorale che il 25 giugno è finita con un trionfo netto e destinato a entrare nella storia. Il sindaco non ha mai negato in linea di principio il diritto dei musulmani di avere un luogo di culto, ma ha detto no a questo progetto. La linea dell'allora candidato di Forza Italia, e dell'intero centrodestra, era stata condivisa anche dal blocco civico che ha appoggiato Di Stefano al ballottaggio, ma lo stop è stato visto con favore anche da molti musulmani milanesi, preoccupati dalla realizzazione, in un'area (...)