Maratona tra i padiglioni Il Kenia fa correre l'Expo

Gara di 10 chilometri con i campioni africani Al via anche l'ultimo vincitore della Stramilano

Il Kenya all'Expo è un padiglione di 125 metri quadrati nel Cluster del Caffè che invita a riflettere sull'importanza di un'alimentazione sostenibile, illustrando la stretta connessione tra cibo e ambiente e come il primo possa compromettere il secondo. E fin qui siamo in tema perfetto con lo spiriti dell'Espozsizione. Ma il Kenya non è solo caffè e tè. E' anche un mosaico di ambienti ed ecosistemi dalle pianure costiere, alle praterie della savana, dagli sconfinati altopiani alle aspre catene montuose, fino alla Rift Valley e al Lago Vittoria. Un melting pot di culture differenti dove quella africana ha subito l'influenza della cultura araba, indiana, cinese, europea, fino a formare il Paese moderno e cosmopolita che è oggi. E il Kenya è soprattutto corsa, è marataona, sono record e le medaglie collezionati dai suoi grandi campioni del fondo che negli ultimi lustri hanno dominato e dominano le grandi gare mondiali. Così nella settimana in cui il Kenya sarà protagonista all'Esposizione il pianeta si nutrirà anche con un po' di corsa.

E non poteva essere altrimenti. Dieci chilometri per la precisione. Dieci chilometri per chi vuol correre sul serio e tre per cho vorrà semplicemente farsi una camminata con figli e famiglia. Dieci chilometri tutti intorno al perimetro del sito di Expo di Rho-Pero dove la corsa non poteva mancare e dove ovviamente non poteva mancare Stramilano che sta al running come la birra ai tedeschi, il sushi ai giapponesi e via così. Dieci chilometri per onorare la settimana di eventi del Kenia che proprio correndo ha scritto e riscritto la storia sportiva del pianeta. Dieci chilometri spalla a spalla a Martin Lel che per chi ama la maratona è una figurina da far autografare.

Giovedì 10 settembre Expo Milano 2015ospiterà la «Kenya Expo Run». Per la prima volta nella storia dell' Esposizione Universale un sito apre le porte agli amanti della corsa. Due le gare come si diceva: una competitiva internazionale di 10 chilometri e una amatoriale di 3 chilometri. L'iniziativa, organizzata dal Kenya in collaborazione con Stramilano, si ispira al tema di Expo Milano 2015 «Nutrire il Pianeta, Energia per laVita», invitando i visitatori ad adottare stili di vita attivi. «E' con lo sport in cui eccelle da sempre cioè la corsa- spiegano gli organizzatori- , che il Kenya ha deciso di coronare la settimana di eventi che lo vede protagonista a Expo Milano 2015». Saranno presenti grandi campioni che hannofatto la storia della corsa kenyana e mondiale. Alcuni saranno impegnati in gara, come il vincitore della Stramilano nel 2014 e 2015 Thomas Lokomwa, altri supporteranno i corridori con la propria esperienza, come il maratoneta Paul Tergat, oggi Ambasciatore del World Food Programme, che sulle strade milanesi ha stabilito il record del mondo della mezza maratona (59:17) nel1998.

La «Family Run», come è chiamata la gara amatoriale, prenderà il via alle 16 e su un percorso di 3 chilometri, cui potranno partecipare fino a 2mila persone. La «competitiva», di 10 chilometri, è riservata a 1.000 atleti tesserati Fidal o Enti di Promozione Sportiva convenzionati con la Fidal, tesserati per società straniere affiliate alla Iaaf. La gara, per loro, avrà inizio alle 18.

Per partecipare è necessario iscriversi online, entro il 7 settembre, sul sito www.stramilano.it : per la«Family Run» il costo è di 15 euro, mentre la Competitiva» è di 20euro; entrambe comprendono il biglietto di ingresso al sito espositivo, a partire dalle ore 14. Tutti i partecipanti riceveranno il kit del perfetto «Kenya Expo» runner: maglietta, acqua, gadget. L'iniziativa vede, inoltre, la collaborazione della Federazione di Atletica kenyana Athletics Kenya, della Onlus varesina Africa&Sport impegnata attraverso lo sport a sensibilizzare, coinvolgere e sostenere progetti diinclusione sociale-sportiva in Africa e della Federazione di Atletica Italiana Fidal.