Via Marghera senz’auto, nuove luci a Wagner

I progetti sono inseriti nel piano delle opere pubbliche 2008-2010, si farà ricorso a sponsor e capitali privati

Via Marghera senz’auto, luci scenografiche accese tutte le notti sulla chiesa di San Pietro in Sala, restyling del mercato coperto di piazza Wagner, che sarà circondato da nuove aiuole e pavimentazione in massello. Il Comune ridisegna l’area di piazza Wagner, via Buonarroti e Marghera: le linee guida realizzate dall’assessore all’Arredo urbano Maurizio Cadeo - in coordinamento col settore Mobilità, Commercio e con l’Atm - sono già state inserite nel Piano triennale delle opere pubbliche 2008-2010. Che significa: strada più corta per passare alla fase dei finanziamenti, poi alle gare pubbliche e ai cantieri. La premessa, ci tiene a precisare Cadeo, è che «invece di lavorare su singole piazze o piccole strade - spiega - preferiamo studiare dei Piani d’area più ampi, in modo da riqualificare armonicamente luoghi vicini tra loro. Ne approfittiamo sempre per aumentare il verde, migliorare l’illuminazione, rendere coerenti i materiali e le forme degli arredi, valutare proposte di pedonalizzazione che arrivano dalla zona, valorizzare chiese e monumenti. E non è escluso il ricorso a sponsorizzazioni o all’aiuto dei privati».
Parole d’ordine che si ritrovano nella pianta che ridisegna il futuro «sistema» che corre da via Washington a piazza Piemonte, via Buonarroti, piazza Wagner e Marghera. Proprio per l’ultima strada, diventata negli anni meta amata per lo shopping, Cadeo propone la creazione di un’isola pedonale, con pavimentazione in lastricato, nuove alberature o in alternativa vasche con alberi di media grandezza, illuminazione caratteristica e elementi di arredo come panchine e cestini. «La scelta di pedonalizzare un’area è anche politica, per cui naturalmente apriremo un confronto e si valuterà insieme se percorrere questa o una soluzione diversa», assicura l’assessore.
Lungo la direttrice che collega via Burchiello, Pier Capponi e piazza Wagner invece ci saranno interventi sulla carreggiata per rendere il traffico più sicuro e scorrevole, ma anche la ricerca di nuovi stalli per le biciclette e parcheggi per le moto. La sistemazione di piazza Wagner passerà invece dalla valorizzazione della chiesa di San Pietro in Sala - con l’eliminazione del parcheggio, la pavimentazione in massello, illuminazione scenografica su facciata e sagrato, posa di elementi di arredo urbano e eventuale ricollocazione della pensilina dell’Atm che rompe la prospettiva - ma anche dal riordino dell’isola del mercato comunale. Qui sono previste nuove aiuole, rimozione dei pali inutili, nuove luci pubbliche.
Collegati alle realizzazioni dei nuovi parcheggi interrati sono invece i progetti di verde, riordino dei chioschi e dei dehors, la pavimentazione in masselli o le castellane previste in superficie sia in via Buonarroti (a poca distanza dunque dal progetto di Citylife) sia in piazza Piemonte.