Maxi-piste e luci di Natale E l'1 gennaio musei gratis

Ai Giardini Montanelli 100 metri per scivolare sul ghiaccio, 40 chilometri di luminarie in città

Chiara Campo

Piste di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Gae Aulenti, Giardini Montanelli e piazza Liberty, 40 chilometri di luminarie, concerto di Capodanno in piazza Duomo con Mario Biondi e Annalisa e, dato che il primo gennaio sarà la prima domenica del mese, si potrà iniziare il 2017 all'insegna della cultura grazie ai musei aperti gratis dalle 13.30 alle 17.30. Il Comune (che ha investito per ora 360mila euro, il resto viene dagli sponsor) ha messo in campo un ricco calendario di eventi per le feste di Natale.

ALBERI E PRESEPI

Palazzo Marino esporrà dal 6 dicembre nel Cortile d'Onore il Presepe Monumentale dei Sassi di Matera, creato per Milano dall'artista Francesco Artese e donato dall'Agenzia di Promozione della Basilicata (nella foto, 10mila euro dal Comune per l'allestimento). Alle 16.30 del 7 dicembre invece le voci dei 50 bimbi del Piccolo Coro dell'Antoniano e di Bianca Atzei accompagneranno l'accensione del tradizionale albero in piazza Duomo, con 56mila luci a led. Dopo le feste con il legno saranno realizzati mobili da donare in beneficenza. E si rinnova anche quest'anno il Calendario musicale dell'Avvento, ogni sera tra le 18 e le 18.30 si affacceranno alle finestre sulla piazza i musicisti con un conto alla rovescia fino a 25 dicembre. In Galleria Swarovsky sta allestendo l'albero di cristalli e illuminerà di bianco la volta dell'Ottagono.

LUCI SU 200 STRADE

Da Baggio al Corvetto, saranno duecento (50 in più del 2015) le vie con luminarie natalizie, per un totale di circa 40 chilometri. Il Comune ci ha messo 80mila euro, partecipano 10 sponsor e 25 associazioni di via (quella di Montenapoleone oltre ad accendere il Quadrilatero offre luci a Ponte Lambro). Gli studenti dell'Istituto Luxemburg danno vita a «Ars et Lux agli Olmi»: creano luminarie ispirate a opere d'arte, da Keith Haring a Salvador Dalì. E Piazza Scala si trasformerà in teatro di luci, musica e immagini in movimento grazie a Trussardi.

VILLAGGI E PATINOIRE

I residenti in Darsena sono già in agitazione, ma torna il Christmas Village con case e slitta di Babbo Natale, albero, bosco incantato, mercatino di food e prodotti tipici. La pista di pattinaggio (in parte coperta) al Villaggio delle Meraviglie aperto invece dal 3 dicembre ai Giardini Montanelli con i suoi 100 metri sarà (pare) la più lunga di Milano e del Nord Italia, un'altra è già attiva in Gae Aulenti e da domani arriverà in piazza Liberty. Ai Giardini Montanelli previsti (sotto la direzione di Ambra Orfei) la redazione di Geronimo Stilton, la Casa di Babbo Natale, l'arrampicata e il percorso magico degli elfi e quello sui binari «Viaggio al Polo Nord». Un villaggio e patinoire anche all'Arco della Pace.

OH BEJ E MERCATINI

Dal 7 al 10 dicembre torna intorno al Castello la fiera degli Oh Bej! Oh Bej! con 380 espositori, dai rigattieri ai giocattolai ai venditori di «Firunatt» (le castagne affumicate e infilzate). E 80 casette di legno daranno vita al grande mercatino di Natale intorno al Duomo. Gli organizzatori doneranno 303mila euro alla Veneranda fabbrica per il restauro. E piazza Duomo ospiterà il Concerto di Natale: sul palco dalle 19.30 «I Solisti Veneti» e FuturOrchestra. Per il concerto di capodanno il Comune spenderà 240mila euro.