Mezzi pubblici, ancora violenza: controllore pestato sulla M1

Il poveretto è stato aggredito da un salvadoregno pregiudicato fermato ai tornelli senza biglietto

«Servono Vigili!» esclama in una nota il capogruppo di Fratelli d'Italia in Regione Riccardo De Corato. È stato lui, vicesindaco di Milano durante l'amministrazione Moratti, ieri a denunciare pubblicamente ancora un'aggressione di un dipendente Atm, un controllore finito all'ospedale mercoledì sera dopo essere stato picchiato alla fermata della metropolitana «Rho-Pero» della linea rossa (la uno). Il poveretto è stato aggredito da un salvadoregno pregiudicato fermato ai tornelli senza biglietto.

Già martedì sera, ventiquattr'ore prima, in piazzale Nigra, alla Bovisa, si era verificato un episodio simile. I carabinieri avevano arrestato un sudanese clandestino e incensurato di 29 anni per aver assalito cinque addetti alla Security di Atm e un militare dopo essere stato sorpreso senza biglietto e documenti a bordo del filobus della linea 90. Che, insieme alla 91, viene considerata «la linea della paura» perché, soprattutto di notte, è stata ed è teatro di reati di ogni tipo. Il sudanese era stato quindi portato a San Vittore, con l'accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni personali aggravate e tentata rapina, mentre i cinque feriti venivano medicati in ospedale, dimessi con prognosi dai 3 ai 25 giorni.

Intanto l'assessore alla Sicurezza di Palazzo Marino Carmela Rozza ha già incontrato il direttore generale di Atm Arrigo Emilio Giana per organizzare nei dettagli una presenza notturna costante della security di Atm sulla 90/91, con un raccordo diretto con la polizia locale e le altre forze dell'ordine, in modo che possano intervenire immediatamente in caso di emergenza.

«In realtà questi ultimi episodi di violenza dimostrano che la security non basta - ha ribadito ancora ieri De Corato nella suo nota - ma ci vogliono anche i vigili, perché le guardie ci sono in metrò ma evidentemente non bastano».

Commenti

piazzapulita52

Ven, 27/10/2017 - 09:48

Questi sono i nuovi stili di vita, questa è la globalizzazione! CHE SCHIFO!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/10/2017 - 10:20

Purtroppo nessuno di costoro paga mai, nè il biglietto nè altro. Forse sarebbe meglio mettere un giro di vite, senza appellarsi alla tanto abusata parola del razzismo. la legge deve valere per tutti, altrimenti non siamo in uno stato democratico, come la gente tuttora percepisce. Sembra un razzismo al contratio, nei confronti degli italiani.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 27/10/2017 - 10:39

AVETE VOLUTO I CLANDESTINI I PROFUGHI E I FINTI MIGRANTI, ADESSO GODETEVELI.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Ven, 27/10/2017 - 10:41

NON SERVONO NE I VIGILI NE LE GUARDIE, BISOGNA MADARE A CASA UN PO' DI IMMONDIZIA, FARE PIAZZA PULITA DI TUTTA QUESTA MARMAGLIA CHE IMPESTA LA CITTA'.

Ritratto di Antero

Antero

Ven, 27/10/2017 - 11:05

Deportarli nei paeselli d'origine !

Ritratto di giovinap

giovinap

Ven, 27/10/2017 - 11:41

la grande patania ridotta peggio di raqqa ! provate a cacciarli via con un referendum .