Migranti, Fdi manifesta con le "scarpe rotte"

Riuniti dietro lo striscione "Il buonismo aiuta il terrorismo", i simpatizzanti del partito hanno manifestato in favore degli "italiani che non ce la fanno più"

Da una parte la sinistra che manifesta ormai solamente per i migranti. Dall'altra Fratelli d'Italia, che, oggi, ha sfidato il buonismo, tenendo un presidio anti immigrazione in via Padova a Milano. Riuniti dietro lo striscione "Il buonismo aiuta il terrorismo", i simpatizzanti del partito di Giorgia Meloni hanno manifestato appendendo a un gazebo diverse paia di scarpe rotte per simboleggiare "gli italiani che non ce la fanno più".

"La manifestazione si chiama 'italiani scarpe rotte' per rispondere a quelli che manifestano per chiedere che lo Stato italiano continui ad aiutare gli immigrati, troppi italiani invece sono disperati e la politica non se ne occupa", ha detto Giorgia Meloni. "È sbagliato il finto buonismo che fa aumentare i morti e attira in Italia una serie di povere persone che hanno bisogno di aiuto, ma qui non ce n’è la possibilità. Siamo qui con le scarpe rotte perchè ci sono migliaia e migliaia di italiani che vogliono avere gli stessi diritti degli immigrati", ha detto invece Ignazio La Russa.

Riccardo De Corato, vice-presidente del Consiglio comunale e capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale in Regione, ha commentato così questa iniziativa: "Mentre il centrosinistra marcia scalzo per difendere i diritti degli immigrati, noi abbiamo organizzato la manifestazione delle 'scarpe rotte' per portare alla luce il disagio dei tantissimi italiani dimenticati nonostante siano in gravi difficoltà economiche e abitative. La nostra marcia si è svolta oggi in via Padova, zona difficilissima per tanti milanesi che non si sentono difesi: l’amministrazione arancione ha pensato di organizzare lì feste etniche per appoggiare gli stranieri che vi abitano, dimenticandosi dei problemi dei milanesi. Molti commercianti italiani hanno dovuto chiudere, 'soffocati' dai negozi cinesi, arabi e sudamericani e i residenti si sono ritrovati a dover vivere in una via 'far-west', dove violenze, accoltellamenti, risse e furti sono all’ordine del giorno. Se il centrosinistra si è dimenticato di questi concittadini (in via Padova come in tante altre zone e periferie),noi no. È venuta a Milano per l’occasione l’onorevole Giorgia Meloni,per stare 'dalla parte dei nostri concittadini dimenticati da Renzi e dalla sinistra buonista".

Carlo Fidanza, invece, ha scritto sul suo profilo Facebook: "Mentre i soliti intellettuali di sinistra sfilano scalzi (giusto qualche ora per lavarsi la coscienza poi si torna in salotto con le babbucce di cashmere) per gli immigrati, noi stiamo dalla parte degli italiani dimenticati da Renzi e dal suo governo di servi".

Commenti

alby118

Ven, 11/09/2015 - 22:38

Quanti Tafazzi rossi hanno sfilato oggi a piedi nudi ????

01Claude45

Sab, 12/09/2015 - 08:04

Il BUONISMO è una predisposizione individuale e presa in totale libertà. Chi mi spiega, cortesemente, perché io, seguace della LEGGE NATURALE E DEL DIRITTO INDIVIDUALE, devo SUBIRE la LIMITAZIONE DELLA MIA LIBERTÀ coll'imposizione del BUONISTA prevaricatore che sfrutta oggi il potere, da NESSUNO CONFERITO, pardon, conferito abusivamente dal dittatore napolitano, che si trova in mano senza merito alcuno? la LIBERTÀ INDIVIDUALE FINISCE DOVE INIZIA LA LIBERTÀ ALTRUI. Io ho IL DIRITTO ALLA MIA LIBERTÀ e lo stato me la DEVE GARANTIRE.