MILANO

Una famosa libreria, come la Feltrinelli di piazza Piemonte, si trasforma in una galleria d’arte per contenere i ritratti di alcuni importanti scrittori, realizzati dal milanese Guido Scarabattolo ed esposti alla mostra «Le Fenici tascabili 1-200» in corso da domani al 30 settembre. Tributo alla letteratura allestito in occasione del duecentesimo volume della collana «Le Fenici», pubblicata da Guanda, di cui Scarabattolo è art director. L’iniziativa verrà inaugurata alle 18.30 con la partecipazione dell’editore Luigi Brioschi e metterà in risalto l’espressività dei volti di personaggi controversi e geniali, attraverso una serie di disegni efficacemente raffigurati. Tra questi Allen Ginsberg, carismatico esponente della beat generation, il giapponese Yukio Mishima, suicidatosi nel 1970 e l’alcolizzato e disperato Charles Bukowski. Icone del passato ma non solo. Infatti ci saranno anche firme apparse nelle librerie in questi ultimi anni. Da segnalare, autori contemporanei come il saggista e architetto milanese Gianni Biondillo e la torinese Paola Mastrocola.