Milano, allarme tubercolosi in un asilo nido

Contagiato un bimbo che frequentava una scuola comunale: controlli a tappeto della Asl

È allarme tubercolosi in un asilo nido comunale di Milano. Un bambino di neanche tre anni è infatti risultato positivo alle analisi: sarebbe stato contagiato da un familiare. 

Il piccolo è ora ricoverato, ma c'è grante preoccupazione nel nido, dal momento che la malattia si contrae per via aerea. Come racconta Repubblica, la Asl di Milano sta eseguendo controlli a tappeto su tutti i bimbi venuti a contatto con quello contagiato: il test di Mantoux - che permette di capre se una persona è stata esposta al batterio anche prima che sviluppi la malattia, sarà effettuato su una trentina di bambini tra i sei mesi e tre anni, sulle maestre e sulle educatrici. Il risultato dovrebbe arrivare entro tre giorni.

Commenti

Rossana Rossi

Mer, 03/12/2014 - 15:50

E vai.........siamo solo all'inizio!

Ritratto di marforio

marforio

Mer, 03/12/2014 - 16:02

Non per razzismo , ma per avere la verita.Questo bimbo e' figlio di emigranti ?

linoalo1

Gio, 04/12/2014 - 09:05

Ma non c'è la vaccinazione obbligatoria per tutti i bimbi Italiani?Questo bimbo,era vaccinato?Chi gli ha trasmesso la malattia?Un Portatore Sano Italiano o,più facilmente,un piccolo Immigrato?Il dubbio viene perché,da quando abbiamo gli Immigrati che,quasi sicuramente,non sanno nemmeno cosa sia una vaccinazione infantile e nemmeno a cosa serve,abbiamo avuto una recrudescenza di malattie di cui,grazie alle nostre vaccinazioni obbligatorie,avevamo quasi scordato l'esistenza!Lino.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 04/12/2014 - 15:10

bambino straniero. visto che conosco quell'asilo e il 95% sono tutti musulmani.

epesce098

Gio, 04/12/2014 - 17:49

Ma i giornalisti non lo dicono se è un extracomunitario è un segreto inviolabile Potrebbe nuocere al buon nome dei musulmani. Ma proprio perchè non lo dicono immaginiamo di chi si tratta. Vietato parlare di TBC, di scabbia, di ebola, ecc. ecc.