Milano, antagonisti in Comune contro chiusura cinema Maestoso

Un gruppo di antagonisti è stato fatto entrare nel palazzo municipale dalle autorità

Un gruppo di antagonisti, che protesta per lo sgombero dell'ex cinema Maestoso, avvenuto ieri, è entrato a palazzo Marino, sede del Comune di MIlano. A permettere l'ingresso ai manifestanti le stesse autorità municipali, che hanno deciso di aprire il portone, dopo il tentativo di sfondarlo e dopo che due ragazze hanno improvvisato un sit-in nell'atrio dell'edificio.

Gli antagonisti hanno appeso uno striscione con scritto "Lotta per la casa e spazi sociali". Presenti Paolo Limonta, responsabile dell'Ufficio Relazioni con la città e il vice-sindaco Ada Lucia De Cesaris.