Milano, arrestato "il terrore di Piazza Duomo"

Disabile in carrozzina da anni prendeva a bastonate turisti e passanti. Diverse le denunce a suo carico, almeno 14. Finalmente ieri per lui si sono aperte le porte del carcere

E’ stato finalmente arrestato e messo dietro le sbarre “il terrore di Piazza Duomo” a Milano. Con questo soprannome era conosciuto l’uomo fermato ieri, un 54enne pluripregiudicato costretto alla sedia a rotelle. Decine le denunce nei suoi confronti, ma era sempre riuscito a evitare il carcere proprio a causa della sua disabilità. O almeno fino a ieri però, quando i carabinieri della Stazione di Legnano, comune in provincia di Milano dove il 54enne risiede, e gli agenti della Polizia Locale del Comando di corso Magenta, gli hanno notificato una misura cautelare emessa dal Tribunale di Milano.

Le accuse a lui rivolte, quelle di resistenza, oltraggio e violenza a pubblico ufficiale, percosse e quella di interruzione di pubblico servizio, avrebbero portato ad almeno 14 denunce, con molti procedimenti penali non ancora conclusi. Adesso avrà tutto il tempo di pensare alla sua condizione dietro le sbarre del carcere di Busto Arsizio, dove è stato rinchiuso. Tutti gli episodi a suo carico sono avvenuti a Legnano e in centro a Milano, proprio sotto la Madonnina, tra piazza Duomo e piazza Cordusio.

Da quanto emerso l’uomo girava sulla sua carrozzina nelle piazze e nelle vie aggredendo a bastonate tutti coloro che gli capitavano a tiro, turisti e passanti. Stessa sorte che toccava anche ai poliziotti che cercavano di fermarlo. Tra gli ultimi fatti avvenuti quello risalente alla serata di lunedì primo luglio, quando l’uomo ha assalito e colpito due giovani nella zona pedonale di corso Magenta. Uno dei due ragazzi aggrediti in quella occasione ha però reagito, buttandolo rovinosamente a terra e assestandogli un calcio in pieno volto, e dileguandosi subito dopo.

Commenti

Giorgio5819

Sab, 13/07/2019 - 10:52

..era ora.