Milano, ha un infarto e si salva grazie al defibrillatore

L’uomo è stato soccorso da un medico e da alcuni vigili che hanno subito recuperato l’apparecchio presente nella M3

Ha rischiato la vita un 45enne che si trovava ieri pomeriggio in centro a Milano. Si è salvato grazie a un medico di passaggio e ai vigili che lo hanno prontamente soccorso . Per sua fortuna nelle metropolitane milanesi sono presenti dei defibrillatori pronto per ogni emergenza. La tragedia è stata sfiorata ieri, martedì 2 luglio verso le 17,40 in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, quando un uomo che stava passeggiando a pochi passi dal Duomo, improvvisamante si è accasciato per terra, davanti a diversi turisti e milanesi. In pochi istanti ha perso i sensi, probabilmente a causa di un infarto.

Per sua fortuna in quel momento si trovava lì anche un medico e alcuni agenti della Polizia Municipale di Milano, presenti in Galleria come ogni giorno per controllare la situazione, che immediatamente sono accorsi in suo aiuto. Sono stati proprio i ghisa a precipitarsi nella vicina stazione della metropolitana dove è presente una postazione con defibrillatore per prendere lo strumento e raggiungere il medico rimasto accanto alla vittima. Una volta consegnato il defibrillatore al professionista, questi è riuscito in poco tempo a far ripartire il cuore del 45enne, rianimandolo.

Nel frattempo sul luogo è giunto anche il personale sanitario del 118 con due mezzi, un’ambulanza e un’auto medica. La vittima è stata poi trasportata in codice rosso al vicino ospedale, il Policlinico. Quando l’uomo è giunto in Pronto soccorso il suo cuore aveva ormai ricominciato a battere in modo normale. I camici bianchi hanno quindi potuto continuare le terapie.

Da quanto divulgato il paziente sarebbe ancora in gravi condizioni ma il peggio sembra essere passato. Non sarebbe più in pericolo di vita. E’ stato fortunato, anche grazie ai vigili e al medico che ha incontrato sul suo passaggio. Ormai da diversi anni tutte le stazioni della metropolitana di Milano sono cardioprotette e sono quindi dotate di un defibrillatore per la prima emergenza, uno strumento fondamentale che non deve mancare in una grande città.

Commenti

Gianca59

Mer, 03/07/2019 - 17:50

Stavolta il mio plauso va all' ottimo intervento della polizia locale di Milano.