Milano, dopo l'Area C arriva la "Zona 30"

Firmata l'ordinanza che impone il limite dei 30 all'ora nella Cerchia dei Navigli

Dal 2015, occhio alle telecamere, ma anche al tachimetro. Dopo l'Area C arriva un'altra "trappola" per gli automobilisti che guidano per le vie del centro di Milano. È stata firmata infatti, come raccontaRepubblica, l'ordinanza che impone il limite a 30 km/h in tutte le strade all’interno della cosiddetta "Cerchia dei Navigli".

"Con questo passaggio il centro diventa a tutti gli effetti una zona a pedonalità privilegiata", spiega l'assessore alla mobilità Pier Francesco Maran, nell'ordinanza in cui si sottolinea che la "Zona 30" abbraccia pezzi di città "di pregio dal punto di vista artistico, storico e urbanistico". Il limite di velocità sarà introdotto infatti in tutta l'area all'interno della circonferenza più piccola di Milano (solo una parte, quindi, dell'Area C), da Sant’Ambrogio a Brera, dal Quadrilatero della Moda a corso Venezia, passando per corso di Porta Ticinese, corso di Porta Romana, corso Italia, e corso di Porta Vittoria.

Un progetto in cantiere da tempo nella giunta Pisapia, ma che può ora vedere la luce - non senza polemiche, ne siamo certi. Il modello è quello di alcuni capoluoghi europei, come Londra dove, secondo i dati del Comune, gli incidenti sono calati del 40%. Non resta, insomma, che aspettare l'arrivo dei cartelli. Da quel momento se superiamo i 30 km/orari dovremo pagare una multa salata. "Ma non ci saranno telecamere o autovelox per dare multe", promette Maran, "Questo non è un provvedimento per fare cassa, ma per dare una visione di progressiva pedonalizzazione del centro, per responsabilizzare chi si muove in macchina a rispettare chi si muove a piedi. Servirà anche agli stessi progettisti del Comune come un impegno a intervenire in quest’ottica ogni volta che sarà rivisto un incrocio o ridisegnata la viabilità".

Commenti

linoalo1

Dom, 13/07/2014 - 17:05

Quanta Ignoranza!Ma non si faceva prima e con minori costi,a vietare la circolazione delle auto ed a rendere,solo pedonale, tutto il Centro?Tanto,prima o poi,succederà obbligatoriamente,in tutte le città d'Italia!Lino.

ENRICO1956

Dom, 13/07/2014 - 17:06

W pisapippa!!! Milanesi lo avete votato? Tenetevelo!!

sphinx

Dom, 13/07/2014 - 17:44

In Trentino ce li abbiamo già i 30 all'ora... sono una boiata pazzesca, una pura mossa propagandistica: in realtà fai fatica a tenere la macchina a quella velocità e devi andare costantemente in seconda/terza, col risultato di aumentare il consumo di carburante e i tempi di percorrenza... in una parola: MAGGIOR INQUINAMENTO!

LAMBRO

Dom, 13/07/2014 - 18:43

LA DEMAGOGICA TESYRDAGGINE DI UN SOLO COMUNISTA RIUSCIRA' A ROVINARE UNA OCCASIONE UNICA DI RILANCIO PER TUTTO IL PAESE. MIO NONNO DICEVA : AD OGNUNO IL SUO MESTIERE E GLI INGORANTI ( NEL SENSO DI INCOMPETENTI) ALLA CARIOLA...... NE ABBIAMO UNA PRONTA PER IL SINDACO.

Ritratto di greysmouth

greysmouth

Dom, 13/07/2014 - 19:28

Meglio Cuba di Milano (questa Milano)...

macchiapam

Dom, 13/07/2014 - 20:20

Una nuova trovata per far soldi. Percorrere le vie di Milano a 30 km/h è spesso impossibile. Bene: preso atto dell'Area C e di questo nuovo divieto, l'unica soluzione è quella di astenersi dal frequentare il centro di Milano, lasciandolo in balia dei turisti e dei ciclo-radical-chic.

carpa1

Dom, 13/07/2014 - 20:22

Perchè non inventare anche la ZAS (zona a spinta)?

Linucs

Dom, 13/07/2014 - 20:34

Mi fa orrore che gente come Pisapia e Maran (ma anche Moratti e soci) possano avere il potere di molestare impunemente una città solo perché sono stati "votati" dal branco di scimmie urlanti dette "elettori".

TheSchef

Dom, 13/07/2014 - 23:22

l'ennesima fesseria del nostro sindaco.

ANTONIO1956

Lun, 14/07/2014 - 08:17

Bene una ragione in più per andare a fare acquisti a Serravalle o al Fidenza Village dove cazzate di questo genere per ora non ci sono. Si arriva in auto, si parcheggia comodamente, senza patema di multe. I pedoni e le biciclette nei centri cittadini italiani la fanno già da padrone fregandosene della normale prudenza e causando numerosi incidenti, adesso si sentiranno ancora di più autorizzati a farlo. Ma le strade sono state fatte per i mezzi di trasporto o per i pedoni??

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 14/07/2014 - 09:36

Godo. Per i milanesi. Spero che ci piazzino gli autovelox e a 30 all'ora li sgrassino per bene. Vota pisapirla, votalo.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 14/07/2014 - 10:02

E' la manìa del momento. Demonizzare le automobili e ghettizzare gli automobilisti. Bisogna pur sempre avere un nemico.

roseg

Lun, 14/07/2014 - 10:29

Bravo piscia avanti cosi ahahahahahah mi comprerò un monopattino...Ma va ciapà i ratt.

Noidi

Lun, 14/07/2014 - 10:39

@Linucs: Quella si chiama democrazia. Lo so che Voi non conoscete la parola, cosi come il rispetto delle regole, però funziona cosi. Anche noi abbiamo sopportato le caxxate che hanno fatto i Vostri idoli eletti democraticamente da Voi. Quindi se non Le sta bene può sempre andarsene in qualche dittatura, il Suo amico Silvio ne conosce bene un paio, forse può darLe un paio di dritte. Per gli altri: avete pienamente ragione di questo passo non si potrà più parcheggiare il SUV direttamente sulla scalinata del Duomo, che schifo. Di questo passo Milano diventreà come una di quelle orrende metropoli occidentali, dove le macchine girano poco, si respira meglio e c'è meno stress.

roseg

Lun, 14/07/2014 - 15:13

Noidi essere idioti è un diritto di tutti... cerca di non abusarne.Cordialitá

schiacciarayban

Lun, 21/07/2014 - 10:43

Caro Pisapia, hai in mente altre puttanate per dimininuire ulteriormente il giro d'affari dei negozianti milanesi? Così facendo la gente si terrà sempre più lontano da Milano, con tutti questi divieti e multe preferiranno andare a fare i propri acquisti in luoghi meno ostili!