Milano ricorda il maestro Bruno Bettinelli

Milano ricorda il compositore e maestro milanese Bruno Bettinelli, nel centenario della sua nascita: il 15 giugno alla basilica di Sant’Ambrogio, alle ore 21, e il 16 giugno all’auditorium di Milano Fondazione Cariplo, alle ore 20.30, i magnifici sei della musica corale protagonisti della XXII edizione della Fabbrica del Canto, assieme al Coro Jubilate di Legnano eseguono il brano Aurora tratto dal “Dittico ambrosiano” scritto dal maestro ed ex direttore artistico de La Fabbrica del Canto Bruno Bettinelli, di cui il 4 giugno 2013 ricorre il centenario della nascita.

Due, dunque, le tappe milanesi della Fabbrica del Canto, in programma dall’11 al 18 giugno a Milano e nelle province di Monza e Brianza, Varese, Sondrio e Como. Sabato 15 giugno, alle ore 21, la storica chiesa della diocesi ambrosiana sarà teatro di un concerto di musica sacra a ingresso libero. Il programma della maratona corale sacra in Sant’Ambrogio prevede musiche di Rachmaninov, Ciajkovskij, Bortnyansky, Monteverdi, Bettinelli, Palestrina e Marenzio. Domenica 16 giugno all’auditorium di Milano, a partire dalle ore 20.30, la Fabbrica del Canto trasmetterà in diretta mondiale la maratona musicale a ingresso libero dedicata al repertorio popolare. Sul sito www.jubilate.it sarà possibile seguire in tempo reale l’esibizione di cori provenienti da sei nazioni, protagonisti della XXII edizione del festival corale internazionale.

Sei, in totale, le nazioni protagoniste dei 21 concerti a ingresso libero promossi e organizzati dall’associazione musicale Jubilate di Legnano in 17 comuni lombardi fino al 18 giugno 2013: la Russia con il gruppo solistico sanpietroburghese Rozhdestvo caratterizzato dalle sonorità tipiche della prassi esecutiva ortodossa (il coro, 6 donne e 6 uomini, prende il nome dalla festa del Natale ortodosso, giorno nel quale il gruppo ha fatto il suo debutto nel 1992); la Bielorussia con il coro Polifonica Belarus (24 elementi il cui repertorio spazia da brani classici a opere contemporanee sacre e profane); la Germania con il gruppo vocale solistico dei Quartonal (quartetto maschile fondato nel 2006); la Lettonia con l’ensemble solistico delle Latvian Voices di ritorno a La Fabbrica del Canto (gruppo professionistico di 7 musiciste lettoni); la Repubblica di Cina (Taiwan) con il coro misto da camera Taipei Chamber Singers specializzato nell’esecuzione di musica contemporanea (14 donne, 12 uomini, primo coro cinese a esibirsi a la Fabbrica del Canto); l’Italia, infine, con il Coro Giovanile Italiano (38 giovani coristi, tra i 18 e i 28 anni, provenienti da diverse città del Nord, del Centro e del Sud, selezioni dalla Federazione Nazionale delle Associazioni Regionali Corali), ribattezzato la “nazionale dei cori”. Grande assente, purtroppo, il Sud Africa che, a causa della diminuzione dei finanziamenti pubblici e privati, non prenderà parte al festival internazionale con il Nelson Mandela Metropolitan University Choir.

Anche la ventiduesima edizione de la Fabbrica del canto ha voluto legarsi a un’opera di beneficenza e solidarietà. In occasione dei 21 concerti del festival saranno raccolti fondi in favore dei frati francescani. Nel 2012 la musica corale de la Fabbrica del Canto ha devoluto in beneficienza 11.700 euro. Dieci mila euro sono stati i fondi devoluti ai frati Francescani per la costruzione di un dispensario in Kenya. Altri 1.700 euro sono stati inviati al Comune di Moglia per la ricostruzione delle strutture scolastiche danneggiate dal terremoto che ha colpito il Mantovano nel mese di maggio 2012.

Da sei anni, inoltre, la Fabbrica del Canto riceve la medaglia d’oro da parte del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, come riconoscimento dei meriti artistici. In totale, il festival corale internazionale ha ottenuto due medaglie d’argento e quattro d’oro per il valore culturale e artistico della rassegna musicale.

L’avvio della rassegna coinciderà con il lancio ufficiale di un’applicazione per smartphone e tablet dedicata al canto corale. Scaricando l’applicazione Itchoir al costo di 2,69 euro sarà possibile consultare il cartellone della XXII edizione della Fabbrica del Canto, aggiornato quotidianamente, per consultare i programmi di sala e il calendario degli eventi. Attraverso la geolocalizzazione, Itchoir info permetterà di trovare tutti i concerti della Fabbrica del Canto, programmati in un determinato giorno e a una determinata ora, segnalando il percorso migliore per raggiungerli. L’app consentirà anche di inviare in tempo reale commenti su un evento, condividendo sui principali social network – come Facebook e Twitter – giudizi e suggerimenti. L’applicazione della musica corale non si esaurirà con la conclusione de la Fabbrica del Canto, ma presenterà numerosi altri festival ed eventi in programma in tutto il mondo. Itchoir sarà disponibile anche nella versione pro (al costo di 7,99 euro), che offrirà la possibilità agli utenti registrati di inserire un nuovo evento e di farlo conoscere nel resto del mondo.