Milano, vietata la parata per i caduti della Rsi

Il presidente provinciale dell'associazione partigiani annuncia: "Ne ho parlato con prefetto e questore, la parata non si farà"

La parata per i morti della Repubblica Sociale Italiana in programma per il prossimo 25 aprile al cimitero di Musocco non si farà.

Ad annunciarlo è stato il presidente dell'Anpi milanese, Roberto Cenati. Cenati, parlando oggi alla Casa della memoria, ha dato l'annuncio in anteprima dopo un incontro con le autorità cittadine: "Ho avuto un incontro con il prefetto e il questore questa mattina e mi hanno detto che in accordo con il comitato per l'ordine e la sicurezza, e quindi con tutta la città, hanno deciso di vietare la parata fascista al campo X."

La decisione arriva a sorpresa dopo che persino il sindaco Beppe Sala, pur chiedendo la presenza di agenti di polizia all'interno del cimitero ad impedire manifestazioni di apologia di fascismo, aveva garantito che la parata si sarebbe svolta. "Siamo coscienti che non si può vietare l'ingresso al cimitero: quindi ci affidiamo al buonsenso e alla responsabilità", spiegava il primo cittadino appena tre giorni fa, dopo averne discusso con il questore Marcello Cardona e il prefetto Luciana Lamorgese.

Parole che non sono piaciute ai rappresentanti dei partigiani, da subito fermi nel chiedere il divieto del corteo organizzato da CasaPound e da Lealtà e Azione. Alla fine la linea intransigente dell'Anpi sembra aver avuto la meglio.

Commenti

cir

Ven, 21/04/2017 - 15:31

ogni camerata scelga un partigiano....

Koch

Ven, 21/04/2017 - 16:17

Il vero pericolo per le istituzioni sono le parate al cimitero, altro che il terrorismo!

Ritratto di ermetere

ermetere

Ven, 21/04/2017 - 16:37

Basta andarci in abiti civilissimi, uno alla volta, ma ogni venti secondi. In pratica, sono tutti lì, non fanno nessuna parata, ma ci sono tutti. E portarsi un prete da fuori, visto che quelli di zona non se la sentono di dire messa. Alternativa? Andarci di notte, alle quattro, senza far casino, e pregare fino a giorno, poi far dire messa, e dopo, sono già dentro, e con un prete, e magari un giornalista amico. Vediamo cosa fanno i poliziotti. Adunata sediziosa? Con Chiesa e Stampa? Parata senza divise di sorta? Saluto romano che non c'è? Ci sarà invece da ridere, e tanto.

fert64

Ven, 21/04/2017 - 16:47

ci saranno altre occasioni, I NOSTRI NON LI DIMENTICHIAMO!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 21/04/2017 - 17:16

non è che vince l'anpi PERDONO LA LIBERTA' E LA DEMOCRAZIA ma ancora per poco..

Ritratto di michageo

michageo

Ven, 21/04/2017 - 17:41

Finchè, restiamo ostaggi dei fascisti rossi dell'Anpi con la benevola connivenza dei Comunisti e Renziani al Governo, continueremo a celebrare i fasti bolscevichi di quelli che in tanti saltarono sul carro del vincitore , dopo essersi dedicati alle vendette private , e che ingrassano consumando i nostri soldi Non vi pare che ce ne siano anagraficamente un po'troppi in giro, o sono membri delle nuove milizie rosse semiclandestine perpetuantesi alla sediziosa militanza nei comitati "antifascisti"?

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 22/04/2017 - 07:58

quando vieteranno all'anpi di manifestare? questa associazione rappresentano i traditori che combattevano contro la PATRIA per conto dell'urss!!

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 22/04/2017 - 10:01

ANPI ASSOCIAZIONE NAZIONALE POVERI IGNORANTI....fanno pena.

Ritratto di ermetere

ermetere

Sab, 22/04/2017 - 16:19

Perché fare il loro gioco con contromanifestazioni che non dicono nulla? Il fronte cadde il 21 di aprile, e la guerra è ufficialmente terminata il 2 maggio. Il 25 aprile, è una data prettamente inventata ad uso e consumo dei CNL dei partigiani, e nulla più. Basta fare le commemorazioni il 2 di maggio, commemorando i caduti della guerra, e non c'è protesta che tenga, anche perché nessuno può impedire di andare al camposanto la settimana seguente. Ed il 25 aprile? Fregarsene altamente e boicottarlo.

Ritratto di orione1950

orione1950

Sab, 22/04/2017 - 18:17

@ermetere; i fascisti celebravano la festa del 25 aprile quale Natale di Roma. Ecco spiegata la coincidenza.