«Un miliardo per i debiti delle aziende»La conferma della Regione

Ora è ufficiale: un miliardo di euro a disposizione delle imprese lombarde. È «credito in cassa», l'iniziativa di Regione Lombardia con il supporto di Finlombarda per rispondere al fabbisogno di liquidità delle imprese e per sbloccare gli investimenti degli Enti locali sul territorio. L'iniziativa è stata presentata dal presidente della Regione Roberto Maroni. «L'importo di un miliardo - ha ricordato - rappresenta circa un quarto dei debiti che la pubblica amministrazione ha nei confronti delle imprese e abbiamo le risorse per portare rapidamente questo importo a 2,5 miliardi». «È un progetto pilota, fatto in modo da favorire la replicabilità nelle altre Regioni prevedendo anche personalizzazioni che possano meglio adattarsi alle specificità del territorio», spiega Maroni. Il processo si articola in tre azioni: l'impresa cede alle società di factoring il credito scaduto verso gli enti locali ottenendo liquidità a condizioni competitive. Poi gli enti locali si impegnano a pagare il debito entro «12 mesi per le spese ordinarie e 36 per gli investimenti» alle società di factoring, divenute nel frattempo creditori verso le amministrazioni.