Un milione di elettori nei 208 seggi milanesi E fuga degli scrutatori

Dagli undicimila debuttanti al voto alla «nonna» di tutti gli elettori, una donna di 109 anni, domenica dalle 7 alle 23 sono 995.892 i milanesi chiamati alle urne per scegliere i candidati alle Europee. Si vota un solo giorno e dunque i 1.249 seggi (oltre ai 49 speciali) resteranno aperti un'ora in più la sera rispetto alle passate tornate. E il Comune prevede il solito afflusso dell'ultimo minuto.
Intanto chi vota: il 53,2% sono donne, il 46,8% uomini. Percentuali invertite invece per i 22.359 milanesi all'estero che voteranno presso le sedi diplomatiche. Da sottolineare invece che solo 1.627 cittadini Ue sui 27mila che risiedono in città hanno chiesto di essere iscritti nelle liste elettorali per eleggere candidati italiani. O non andranno per nulla alle urne, o preferiscono votare i rappresentanti dell Stato d'origine presso i consolati. Prima volta al voto per 11.030 neo diciottenni e anche per 2.567 «nuovi italiani», si tratta soprattutto di figli di genitori stranieri nati nel nostro Paese. Ben 513 gli «over 100», di cui 453 donne e 60 uomini.
Dove si vota? In 1.249 sezioni divise in 208 sedi e saranno stati allestiti 94 seggi in ospedali, luoghi d cura, carceri. Secondo i dati aggiornati a ieri mattina, 200 su 1.315 (circa uno su sei) hanno già rinunciato a fare i presidenti di seggio (e incassare 120 euro), una fuga anche più elevata - uno su cinque - tra gli scrutatori: circa 1.100 su 5.128, anche se trovare nel bacino di riserva i sostituti non è stato faticoso, «96 euro in tempi di crisi fanno sempre comodo» afferma l'assessore ai Servizi civici Franco D'Alfonso.
Per la prima volta il Comune attiva da venerdì a domenica un numero unico per tutte le informazioni collegate alle elezioni: è lo 02.884444448. Intanto, su come si vota: si può scegliere la lista tracciando un segno sul simbolo e si possono indicare fino a tre preferenze per i candidati della lista, scrivendo nelle apposite righe sia nome e cognome che il solo cognome. Attenzione poi che, per garantire la parità di genere, lo scorso 22 aprile è stato fissato per legge che in caso di tripla preferenza, una deve essere deve essere di sesso diverso dagli altri due, pena l'annullamento del terzo nome.
I disabili possono prenotare il servizio di trasporto gratuito ai numeri 02.88465290/45750/45754 o scrivendo all'indirizzo MTA.Autopubbliche@comune.milano.it. Da gennaio solo 13mila milanesi sui potenziali 120mila hanno già rifatto la tessera elettorale esaurita, il direttore dei servizi civici Andrea Zuccotti fa appello a non aspettare l'ultimo giorno per evitare di intasare gli uffici, idem per rifare la carta d'identità. L'ufficio elettorale di via Messina 52 e l'anagrafe di via Larga faranno comunque gli straordinari per i ritardatari: saranno aperti fino a venerdì dalle 8.30 alle 19, sabato dalle 8.30 alle 20 e domenica dalle 7 alle 23. Le sedi decentrate lavoreranno nel weekend dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 17.