Mineo, mostra con le madri detenute all'Icam

Si intitola «Impronte Sfiorate» la mostra che si inaugura oggi all'Oberdan di Paola Michela Mineo, svela il mondo della detenzione attenuata dell'ICAM, in una mostra in cui l'arte racconta la dignità della condizione di madre in un modo nuovo di concepire la rieducazione. La mostra presenta sei grandi installazioni che costituiscono il risultato finale di un progetto - durato due anni - sviluppato dall'artista all'interno dell'ICAM, il primo Istituto realizzato in Europa per la custodia attenuata per madri con prole. La Mineo si è dedicata alle madri detenute, coinvolgendone alcune in un'esperienza intensa e diretta.