Molesta quindicenne in metrò Preso da agente fuori servizio Pachistano in manette

Si stava recando al lavoro, ovviamente in metropolitana essendo un agente della Polmetro, quando ha visto uno straniero sospetto e l'ha seguito. Ha avuto un buon fiuto perché l'immigrato si è messo dietro le spalle di un'adolescente iniziando a toccarla e toccarsi. A quel punto, mentre la ragazzina scoppiava in lacrime il poliziotto è intervenuto e ha bloccato il maniaco. L'uomo, un pakistano di 25 anni è stato notato in Duomo perché all'arrivo di un convoglio della linea rossa è salito sulla carrozza più affollata. Un comportamento sospettato che ha indotto l'agente a seguirlo e difatti nel tragitto verso Cadorna, l'asiatico si è messo dietro una ragazza di 15 anni, incurante che stesse viaggiando con i genitori. Una volta «posizionato» ha cominciato a toccare l'adolescente, toccarsi e sdrusciarsi. La ragazzina ovviamente si è messo a gridare con quanto fiato aveva in gola, e proprio in quel momento il poliziotto si è qualificato e ha bloccato lo straniero. L'agente ha portato in questura il molestatore dove è stato appunto identificato come un pakistano di 25 anni, regolare, residente a Desio, poi arrestato per violenza sessuale.