Musica antica in chiesa: raffica di concerti estivi

C'è un'istituzione che non si ferma mai, neppure in estate. Anzi, proprio in estate, confeziona una rassegna di primo livello: un lungo omaggio alla musica antica. Stiamo parlando de «La Cappella Musicale», artefice dell'ottava edizione di Milano Arte Musica.
Ventitré eventi musicali, concentrati in diciassette giorni, fra il 15 luglio e il 28 agosto, in dieci sedi diverse, anche se la parte del leone la fa la basilica di Santa Maria della Passione.
Dopo l'apertura con l'Accademia Bizantina diretta da Ottavio Dantone e la solista Corolyn Sampson, dopodomani in Santa Maria delle Grazie tocca all'ensemble vocale inglese «Stile Antico» che propone brani destinati alla liturgia cattolica scritti, a distanza di quattrocento anni, da William Byrd e il cinquantacinquenne James MacMillan.
I Cantori Gregoriani entrano in scena domenica 27, con un triplo appuntamento al mattino - orario della Messa - alle 11, pomeriggio (alle 15) e tardo pomeriggio (alle 18). Il maestro Fulvio Rampi dirigerà i Cantori gregoriani.
Martedì 29 in Santa Maria della Passione appuntamento alle 20.30 con un concerto a doppio organo e un programma comprendente musiche di Gabrieli, Pasquini e Sweelinck, eseguite da Luigi Ferdinando Tagliavini e Liuwe Tamminga.
Giovedì 31, in San Bernardino alle Monache, Vittorio e Lorenzo Ghielmi, alla viola da gamba e fortepiano, con un doppio recital alle 18.30 e alle 20.30 proporranno pagine di Bach padre e figlio.
Lunedì 4 agosto alle 20.30 la basilica di Santa Maria della Passione ospita il concerto «A due chori» che comprende musiche di Charpentier, Biber, Hassler, Delalande suonate da un ensemble Pian & Forte, 5 trombe e timpani con Gabriele Cassone alla tromba e Antonio Frigé, all'organo.
Mercoledì 6 nuovo doppio appuntamento alle 18.30 e alle 20.30 alla chiesa di San Bernardino alle Monache con «Flammende Rose», un programma che include brani di Telemann, Bach, Händel a cura dell'Ensemble Estro Cromatico cui si aggiunge la voce soprano della cantante María Hinojosa Montenegro e il flautista Marco Scorticati impegnato anche alla direzione.
Saranno nuovamente dedicate a Bach le due serate dell'8 e 25 agosto. Venerdì 8 con doppio orario alle 18.30 e alle 20.30 alla Chiesa di San Sepolcro - Biblioteca ambrosiana - è in programma «La famiglia Bach» con Chiara Banchini al violino e Mario Martinoli al clavicembalo.
Lunedì 25 sarà l'organista Michel Bouvard ad eseguire brani bachiani. La serata di martedì 12 a San Vincenzo in Prato è dedicata invece è dedicata al Barocco italiano e tedesco con musiche di Vivaldi Händel, Biber e Telemann. Gli ingressi ai concerti costano dieci euro fatta eccezione per quello di domenica 27 luglio e domenica 10 agosto.