Nasce il «G15» delle Regioni: primo forum a Milano

I TEMI I quindici governatori più potenti del mondo a confronto su ambiente, sanità e università. Frattini: «Spunti per il prossimo G8»

Sarà una specie di G8. Però delle Regioni. Il forum convocato a Milano, dal 19 al 21 novembre, riunirà le quindici Regioni più potenti del mondo, tra cui la Lombardia. Intorno allo stesso tavolo siederanno i governatori di Baviera, California, San Paolo, Buenos Aires, Dubai, Shanghai, Singapore, Ile-de-France, Regione di Madrid, San Pietroburgo, Illinois, Nuevo Leon, Gauteng (Sud Africa), New South Wales (Australia). Regioni che assieme hanno un prodotto interno lordo pari a cinquemila miliardi di dollari, il dieci per cento del Pil mondiale. Durante il forum saranno affrontati temi comuni a tutte le regioni: l’università, l’ambiente, la sanità. «Avremo modo di trarre elementi importanti - spiega il ministro degli Esteri, Franco Frattini, che sarà a Milano per la chiusura dei lavori - anche da trasmettere per il programma per il prossimo G8 e G20». Frattini parla di «continuità con il G8 dell’Aquila nell’impegno verso grandi temi che saranno affrontati dalle regioni più attive e vivaci sotto il profilo economico, culturale, ambientale».
Tra le proposte che verranno analizzate dai «grandi» delle regioni più avanzate ci sono il progetto di uno scambio permanente di studenti e docenti tra le università, la creazione di un sito con l’aggiornamento sui dati ambientali, la realizzazione di una rete tra gli ospedali, con particolare attenzione alla formazione del personale medico. «La competizione globale - spiega il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni - vede sempre più i governi regionali come protagonisti e il ruolo della loro economia appare sempre più un fattore chiave per uscire dalla crisi».
Il ministro Frattini parla della Lombardia come la candidata naturale per ospitare l’evento: «Ho aderito da subito a questa iniziativa alla cui realizzazione la Lombardia si è giustamente candidata essendo innegabilmente la regione che più di altre esprime momenti di vitalità nei settori più disparati: dalla formazione all’industria alla sanità».