Neil Young torna a Milano stella del «Market sound»

Riparte la rassegna musicale dedicata al rock, country e jazz dopo il successo dell'anno scorso. Molti pure i concerti gratuiti

Segnatevi la data perché è un appuntamento da non perdere. Il 18 luglio tocca a Neil Young. Ad ospitare il veterano della West Coast che ha scritto pagine indimenticabili sia in singolo sia in gruppo con i mitici David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash, sarà il festival «Market sound», in programma dal 4 giugno al 7 agosto ai Mercati generali e giunto alla seconda edizione dopo il successo dell'anno scorso.Rispetto al 2015, la kermesse durerà meno - poco più di due mesi al posto dei sei che si coniugavano con Expo - ma vuol calcare le orme del bilancio che ha fatto segnare 400mila presenze complessive, 200 artisti e 30 appuntamenti a ingresso gratuito. A dispetto dell'età, 70 anni suonati, Neil Young non accenna a fermarsi ed è ancora la stella più fulgida del firmamento rock che si esibirà nell'estate cittadina, accompagnato dalla band «Promise of the real». Confermata anche la presenza dei «Chemical brothers», di scena il 22 luglio, ovvero Tom Rowlands e Ed Simons, deejay e produttori inglesi che si esibiscono in Italia con un'unica data per presentare il loro ultimo lavoro «Born in the echoes».Sarà un ritorno anche quello degli Offspring (13 giugno) che mancano dal nostro Paese da quattro anni. Ad accompagnare la band californiana ci saranno i Pennywise, un'istituzione del punk rock da 28 anni e i Good Riddance, nome di punta del melodic hardcore, di genere opposto. I Tame impala (5 luglio) e Bad religion (1 luglio) completano il panorama delle stelle che hanno assicurato la loro presenza sul palco dei Mercati.Il resto è ancora in via di definizione, ma si può dare per certa la presenza dei format che tanto successo hanno ottenuto nella prima edizione: Deejay time (11 giugno), Holi dance festival (26 giugno), Zarro night (9 luglio) e Cosplay party (16 luglio). Confermato anche il «Blue Note sunday music village» ovvero la rassegna nella rassegna. Sotto questo nome si raccolgono infatti le domeniche dedicate al miglior jazz italiano.Le idee, insomma, sono molte e gli ospiti in calendario andranno rimpolpandosi nel tempo. Ma «Market sound» non è soltanto musica e, ogni venerdì, saranno in programma appuntamenti gratuiti, spettacoli per i bambini e tornei sportivi. Verrà allestito un parco divertimenti per i più piccoli dotato di personale specializzato e uno spazio per gli amanti del calcio con i collegamenti per gli Europei. Una sezione sarà invece dedicata al cibo attraverso il «quality street food».L'obiettivo? Confermare l'area dei Mercati generali come un punto di aggregazione e ritrovo per i milanesi con un'offerta artistica e culturale di primo livello. Ci sarà qualità anche nelle iniziative più ridanciane e divertenti come «Zarro night - Schiuma party» in cui sarà possibile presentarsi in infradito e costume da bagno con i gonfiabili sottobraccio e gli occhiali da sole anche di notte. E volume a palla proprio in stile dance anni Novanta, tra gadget per tutti.Il festival, organizzato da «Punk for business» guidata dal ceo Tommaso Cavanna: «Non vedo l'ora di ricominciare, stupire e far divertire l'Italia. Sarà un'edizione più ricca e intensa». «Market sound» sarà allestito in via Lombroso 54 ma è presente anche sui social su facebook, instagram e twitter. Biglietti in vendita su Ticketone.