Nella valle dei monaci un pellegrinaggio tra cultura e cristianità

Quest'anno anche Milano farà parte della «Giornata per la Custodia del Creato». L'iniziativa dedicata all'acqua è giunta alla sua ottava edizione e promuove il pellegrinaggio, da fare esclusivamente a piedi, lungo la Valle dei Monaci, un territorio ricco di storia e cultura che si estende dal centro della città fino a Melegnano, seguendo la Roggia Vettabbia. Il tragitto milanese di domenica primo settembre andrà da Chiaravalle a Nocetum, un piccolo borgo tra la città e la campagna nella periferia sud, e completerà le manifestazioni che animeranno la «Festa della strada delle Abbazie», un evento volto alla valorizzazione turistica voluto dalla Provincia in collaborazione con l'Arcidiocesi. Questo percorso si svolge su un itinerario di circa 100 chilometri che si snoda tra la chiesa di San Pietro in Gessate, nel centro di Milano, e le abbazie di San Lorenzo in Monluè, Chiaravalle, Viboldone, Mirasole, Morimondo e la basilica di Santa Maria in Calvenzano. Seguendo il canale della Vettabbia i pellegrini passeranno dai mulini alle vasche di depurazione, con una tappa a quella di Nosedo, dove l'acqua torna a essere pulita e utile alla terra. Qui si uniranno i temi del creato, della sua salvaguardia e del lavoro dell'uomo e in seguito, alle 15, avverrà il primo incontro con i monaci cistercensi nell'abbazia di Chiaravalle. L'ultima tappa sarà Nocetum, dove, dopo la preghiera ecumenica, sarà il momento della festa, un pomeriggio dedicato alla mostra degli orti urbani, curata da Hortus 2015, e alla proiezione del trailer del documentario di Florian Chailly, Giuliano Reich e Paolo Santagostino: «Chiare e fertili acque di Lombardia. Lungo la Vettabbia tra città e campagna». Inoltre sarà possibile visitare l'area didattica e gli scavi archeologici della chiesetta dei santi Filippo e Giacomo. La giornata di pellegrinaggio è stata organizzata dal centro di Nocetum e da alcune realtà della rete della valle dei monaci, ma non si limiterà a questo tragitto. «La festa della strada delle Abbazie», infatti, ha organizzato anche un programma di visite guidate, laboratori per famiglie, mercatini di prodotti tipici, momenti musicali e celebrazioni religiose proposte per conoscere un territorio a forte vocazione agricola che dista solo pochi chilometri dalla metropoli milanese. Per gli amanti delle due ruote sarà possibile prendere parte a un tour «low-cost» individuale, o per famiglie, alla scoperta di un paesaggio dove l'acqua domina un territorio di rara bellezza naturalistica. Il progetto, finalizzato alla promozione ambientale, culturale e sociale dell'area, ha ricevuto anche il sostegno della Fondazione Telecom Italia all'interno di un bando dedicato ai beni culturali invisibili. La giornata, che prevede anche varie iniziative a Chiaravelle durante la mattinata, sarà presentata in anteprima sabato 31 agosto nella suggestiva basilica di Santa Maria in Calvenzano a Vizzolo Predabissi. La serata, a ingresso libero che inizierà alle 21, ha in programma un concerto a cura di «EquiVoci Musicali» intitolato «Note per la Semina», liberamente ispirato all'opera letteraria «L'uomo che piantava Alberi» di Jean Giono, e che racconta le vicende di un pastore attraverso la musica classica e contemporanea.