Nell'area di Certosa ora nasce un parco dedicato alla musica

City Sound riqualificherà per sei anni un vasto terreno da destinare a concerti estivi, ma anche a sport e giochi

Potere della musica che a volte permette di ri-scoprire pezzi di città a caccia di una nuova identità. È il caso di una vasta area in prossimità della Certosa di Milano, 65mila metri quadri di terreno pianeggiante che, una volta tanto, non sarà oggetto di speculazioni edilizie; ma che anzi potrebbe contribuire a valorizzare un quartiere poco attraente dal punto di vista ricreativo. Qui, tra Lampugnano e Villapizzone, sorgerà Arena Certosa, un grande spazio verde destinato ai concerti ma non solo. La piantumazione di 200 nuovi alberi ad alto fusto permetterà, almeno per i prossimi 6 anni, attivitá «diverse dalla musica» come sport, giochi, tv, eventi pubblici e privati. Sei anni, infatti, durerà il contratto di affitto stipulato tra City Sound e l'Immobiliare Sanitaria Ceschina proprietaria del lotto. Così, dopo un tempestoso peregrinare tra Arena Civica e Ippodromo del galoppo, la stagione dei concerti estivi trova finalmente una casa stabile. Anzi - sottolinea il patron di City Sound Vittorio Quattrone - la nuova arena sarà attiva tutto l'anno. La zona destinata ai concerti - che sarà allestita in una ventina di giorni - sarà in grado di ospitare concerti da 20-25mila spettatori giá a partire dalla prossima estate 2016, anche se la capienza può arrivare fino a 32mila posti in piedi, per grandi concerti, e per concerti con pubblico più selezionato, fino a 5mila posti seduti o in piedi. Già servita da sei linee di superficie, Arena Certosa avrà anche 1000 posti auto, 500 posti bici e 450 posti moto: «La nostra intenzione è proporre biglietti che comprendano l'ingresso e il parcheggio per diminuire l'impatto di questi eventi», spiega Quattrone. Impegnativo («centinaia di migliaia di euro») sarà l'investimento per la riqualificazione dell'area, e i lavori in partenza a giorni si occuperanno del verde e delle aree all'aperto, dei locali al chiuso per uffici o per il pubblico, dell'allacciamento alle fogne e alla rete elettrica nonchè della costruzione di uno spazio per lo sport con un campo da calcetto e uno da basket. Le attività ricreative troveranno spazio durante tutto il corso dell'anno, e una sezione attrezzata sarà accessibile gratuitamente durante tutti i weekend a prescindere dalla programmazione musicale. «In questo modo forniamo anche un parco al quartiere» ha detto Quattrone. Il rapporto con i residenti è infatti la questione più delicata: «Abbiamo voluto far crescere il progetto con il comitato di zona, e lunedì abbiamo incontrato in consiglio i cittadini che hanno mostrato uno spirito propositivo». Proprio la conciliazione di spazi per l'intrattenimento ed esigenze dei residenti è secondo l'assessore alla cultura del Comune Filippo Del Corno la forza di Arena Certosa, che dalla sua ha il vantaggio di un impianto di amplificazione puntato verso l'adiacente cavalcavia del Ghisallo. MdM

Commenti

vince50

Gio, 25/02/2016 - 10:32

Certo bell'idea,musica per i "centri socialisti"cannati ovvio.Poi enormi spese per pulire e disinfettare i residui,tanto poi altri pagheranno qualcosa in più.

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Gio, 25/02/2016 - 10:47

Boh! Mi chiedo a cosa serva, visto l'avanzata islamica voluta dai rossi,in quanto questi assatanati maomettani disprezzano musica,sport,cani,Joggin e svago all'aria aperta. Dire al pisapippa che vi faccia una moschea,possibilmente finanziata dal Kaliffo del Qatar,cosi ci risparmia altre tassazioni.