«No ai convegni di destra» Scontri al Politecnico tra centri sociali e polizia

Sono arrivati in cento, giovani del centro sociale «Cantiere», «Lambretta» e anarchici, decisi a entrare al Politecnico dove era in corso un convegno di alcuni gruppi di destra. Hanno però trovato la strada sbarrata da polizia e carabinieri con cui si sono scontrati. Dieci minuti di tafferugli, conclusi senza grossi danni, nessun ferito, solo qualche contuso.
Ma le forze dell'ordine hanno avuto il loro da fare anche per tenere a bada gli «altri», usciti dall'Ateneo per regolare i conti. La direzione dell'università ha poi fatto sapere di avere concesso l'aula ad «Azione Politecnica», associazione studentesca riconosciuta dall'Ateneo. Ma quando ha scoperto che in realtà il convegno era gestito da gruppi facenti riferimento a «Lealtà e Azione» ha fatto immediatamente uscire i partecipanti.