«Noi in piazza per difendere marò e presepi»

Tradizionali auguri di Natale, ma anche un'iniziativa organizzata a difesa del Presepe al gazebo allestito ieri pomeriggio in piazza San Babila da Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale dove, assieme ai rappresentanti milanesi del partito come gli onorevoli Carlo Fidanza e Paola Frassinetti, i capogruppo in consiglio comunale Marco Osnato e in Regione Riccardo De Corato, il vice presidente della Provincia Umberto Novo Maerna e la consigliera Roberta Capotosti e il consigliere di Zona Vincenzo Viola è intervenuto anche uno dei leader nazionali Ignazio La Russa. «Abbiamo unito alla tradizionale “panettonata” una precisa e forte protesta contro un andazzo che si è manifestato in molte scuole e in molti uffici, quello di abolire o vietare il presepe per una presunta azione di delicatezza verso i non italiani e non cristiani», ha spiegato La Russa. Aggiungendo che «ci sembra il livello più basso di intendere l'identità non solo italiana, ma anche europea».

Al gazebo, durante la manifestazione, è stato offerto panettone ai passanti ed esposto anche un piccolo Presepe con la rappresentazione della Natività. Al gazebo di piazza San Babila La Russa e gli altri rappresentanti di Fratelli d'Italia ha voluto ricordare ancora una volta e fare gli auguri di Natale ai due fucilieri di marina del 2° reggimento San Marco Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ancora impigliati nelle maglie della giustizia indiana. «Un grande augurio ai nostri due marò - ha detto La Russa - Quest'anno separati, ma entrambi prigionieri di due sistemi altrettanto sbagliati: il sistema indiano e quello del nostro governo che sono riusciti a fare il peggio del peggio».