Non eseguono lo sfratto e allora tre pregiudicati picchiano i poliziotti

L’episodio di violenza in via San Dionigi, in zona Corvetto

Hanno aspettato che la polizia gli restituisse l’appartamento occupato abusivamente, ma quando lo sfratto non è andato in porto hanno aggredito gli agenti. È successo in via San Dionigi, in zona Corvetto, a Milano.

I fatti? L’ufficiale giudiziario si è presentato alla porta della casa, abitata da una donna dell’Ecuador di 52 anni incensurata e dai suoi tre figli, perché la sudamericana - appunto sotto sfratto - manifestava comunque la volontà di rimanere in quelle mura. Nel mentre sono arrivati i legittimi proprietari, un'italiana di 46 anni, insieme a due familiari, un 43enne e un 74enne, tutti e tre pregiudicati: volevano che il loro appartamento venisse immediatamente liberato, ma non appena hanno capito che non sarebbe stato così, hanno aggredito la 52enne ecuadoregna. E non solo.

Sfratto non eseguito

Infatti, come scrive Milano Today, l'ufficiale giudiziario ha chiamato le forze dell’ordine ma i tre italiani, alla vista degli uomini in divisa che cercavano di sedare la lite anche con l'uso dello spray al peperoncino, hanno aggredito anche loro, dopo avere compreso che l'intervento delle volanti non era finalizzato a liberare l'appartamento, bensì per sedare il parapiglia.

La storia è finita senza sfratto e con tre arresti per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Due agenti sono stati portati al pronto soccorso del Fatebenefratelli, dal quale sono stati dimessi con 4 e 5 giorni di prognosi.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 08/06/2018 - 12:34

Che bella storia:indice di un paese che,geograficamente, dovrebbe confinare col Bangladesh. ....

cecco61

Ven, 08/06/2018 - 13:25

Poco conta che i proprietari fossero pregiudicati o meno. A breve certi comportamenti saranno tenuti anche da chi è sempre stato onesto e osservante delle Leggi visto che, oggi, sono più tutelati i delinquenti delle persone perbene. Comprensibile pure la rabbia dei pregiudicati i quali, per essere tali, devono essere stati condannati e, giustamente, scontato il fio delle loro colpe, vorrebbero sapere perché loro hanno pagato mentre altri possono delinquere indisturbati e pure con l'appoggio della Polizia.

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Ven, 08/06/2018 - 13:28

Come si puo' pensare che l'Italia possa in qualche modo ripartire,se il legislatore continua a considerare il diritto di proprieta' una colpa o un modo per spillare quattrini ai titolari di quel diritto,attraverso cause lunghissime e dall'esito incerto? In questi anni si e' assistito ad un vero e proprio attacco alla diligenza sui risparmi degli italiani,sia quelli depositati nelle banche che quelli immobiliari:di che fiducia parlava il premier Conte,se tutto il sistema economico e giudiziario e' strutturato per rapinare chi ha messo da parte qualcosa? Eppure proprio luim,che e' avvocato civilista,dovrebbe saperlo bene,ma forse,a lui e alla sua categoria,questo stato di cose va benissimo.

maurizio50

Ven, 08/06/2018 - 13:32

Di seguito al lettore mbferno. Se siamo a questi livelli ciò è dovuto anche al fatto per cui se vuoi avere uno sfratto ci vogliono anni e anni. Chissà perchè in Gran Bretagna, solo per esempio, in due mesi hai le chiavi di casa in mano e nessun fastidio!!!!!!

ilrompiballe

Ven, 08/06/2018 - 14:21

La "legalità" di cui tutti si riempiono la bocca, vorrebbe che la signora sotto sfratto se ne andasse punto e basta. Ma si sa, nel nostro beneamato Paese occorre fare sempre dei distinguo : l'occupante sotto sfratto povera madre di tre figli... i pregiudicati che reclamano il giusto possesso ma ...pregiudicati. Se c'è una sentenza di sfratto, andrebbe eseguita punto e basta. Lo Stato non è né buono né cattivo. Ma si sa, da noi la Legge vale solo per gli altri.

baronemanfredri...

Ven, 08/06/2018 - 14:22

MA SE ERANO VERAMENTE PREGIUDICATI NON POTEVO AGIRE DA SOLI E NON CHIAMARE IL TRIBUNALE? QUANDO MAI SI E' VISTO CHE TRE PREGIUDICATI CHIEDONO AIUTO ALLO STATO CI PENSANO LORO. OPPURE COME TANTE VOLTE NELLA VITA SONO GLI STESSI PREGIUDICATI CHE AGISCONO SE CHIAMATI DA SINGOLI CITTADINI CHE LI CONOSCONO E AGISCONO. E' PROPRIO VERO CHE L'ITALIA NON E' PIU' L'ITALIA. CONSIDERAZIONI

Ma.at

Ven, 08/06/2018 - 14:54

Gli sfratti devono essere eseguiti rapidamente come succde in tutto il mondo e non si devono trovare scuse per rimandarli: il comportamento dei proprietari viene usato come scusa per non fare niente: agenti da licenziare!

Divoll

Ven, 08/06/2018 - 14:55

Non ci sono guerre in Equador. Questi non erano arrivati coi barconi, ma con l'aereo, dunque qualcuno ha dato loro il permesso di entrare in Italia. Per normalizzare la situazione, oggi ci vuole un giro di vite verso chiunque provenga da paesi extracomunitari non in guerra. RIMPATRIO.

Divoll

Ven, 08/06/2018 - 14:58

@ maurizio50 - Veda, pero', come stanno messi in GB in fatto di immigrazione. Ormai, sono un paese mezzo islamico e nella capitale gli inglesi bianchi sono diventati la minoranza (vedasi censimento del 2011).

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 08/06/2018 - 16:05

Il bello è che a volte capita che il comune emana un ordinanza di sgombero per motivi di sicurezza ma chi occupa se ne frega e continua ad occupare , il comune non chiama le FDO , se le chiama il proprietario queste non vengono con il bel risultato finale che se succede poi qualcosa il proprietario è responsabile civilmente e penalmente se chi occupa rimane offeso. Poi magari dopo aver speso decine di migliaia di euro di avvocati ed aspettato un decennio viene prosciolto. Davvero un Bel Paese !

tonipier

Ven, 08/06/2018 - 16:53

" A PRESCINDERE SE QUESTI SONO PREGIUDICATI" In quel momento, sono uguali alla legge con un documento che attesta lo fratto..con un ufficiale giudiziario presente....come mai non sono intervenuti nel metterli fuori?.. In questo bel paese sono sempre ITALIANI i primi ad essere sbattuti fuori... specialmente se questi, si nascondono, sotto la voce pregiudicati come in questo caso?.

sparviero51

Ven, 08/06/2018 - 17:10

" LA PATRIA DEL DIRITTO " (sic). BUFFONI !!!!!!!

portuense

Dom, 10/06/2018 - 07:41

a parte che sono pregiudicati ma l'abusivismo impera e cosi si incentiva ad occupare....mandarli al loro paese se non hanno di che vivere, ma il prefetto che ci sta a fare ? deve solo smistare i clandestini ? e la legge ? e l'ordine pubblico ?