«Non sfasciamo il dopo-Expo»

Berlusconi a Rho: «Ho voluto e vinto questa esposizione. Io sindaco? Lo escludo»

L'Expo «renziana» è una trovata della propaganda. E il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, accolto a Rho da applausi e cori di tifosi, non si è lasciato scappare l'occasione per rimarcarlo: «Questa Expo l'ho fortemente voluta io». Silvio Berlusconi è arrivato ieri poco prima delle 14 al sito dell'esposizione per visitare la mostra «I tesori dell'Italia». Era accompagnato da Vittorio Sgarbi, curatore dell'allestimento presso lo spazio di Eataly, e dal commissario unico di Expo, Giuseppe Sala. La visita è servita anche a fare il punto sulla vera incognita che ancora aleggia su Rho: il dopo esposizione. L'ex premier ha spiegato che «sarebbe controproducente veder sfasciare questo impianto alla fine di Expo». Infine, la partita politica. Berlusconi ha escluso la possibilità di una sua candidatura a sindaco. E con la stessa nettezza ha anche negato che la candidatura a sindaco del centrodestra sia stata offerta a Sala.