non solo da LEGGERE

I prezzi battuti alle aste sono interessanti indicatori della sensibilità culturale della società. Lucio Fontana ha ottenuto prezzi maggiori di Pablo Picasso in un'asta di arte moderna svoltasi presso la Finarte. Due quadri degli anni Sessanta dell'artista con i classici tagli su tela bianca, sono stati infatti battuti per un milione e centomila euro ciascuno, mentre un dipinto su tela di Picasso, «Le peintre et son modele» del 1965, è stato aggiudicato per un milione e 50mila euro. A questi prezzi per gli acquirenti vanno aggiunti i diritti d'asta per oltre il 20 per cento.
Un'opera di Alberto Savinio, «Voilà mon reve», olio su tela del 1928, è stato battuto per 900mila euro; un sacco strappato su fondo nero del 1955 di Alberto Burri per 770mila; un olio su cartone di Wassily Kandinsky, «Troix entre deux» del 1942, per 650mila.