Non solo Tortona, il Fuorisalone invade tutta la città

Settimana del mobile dalla Fiera alla città fra design ed eventi. Notte bianca di Brera, Lambrate e Cattelan alla Borsa. La novità è il Distretto delle 5Vie dietro Sant'Ambrogio

Quando si parla di eventi legati al mondo del design, ormai a Milano viene usato il plurale. Oltre ai Padiglioni istituzionali della Fiera Rho che ospiteranno da martedì 8 a lunedì 14 aprile il meglio dell'arredo internazionale, tutti i maggiori produttori italiani e stranieri del settore esporranno le loro opere anche nei numerosi Fuorisalone e Distretti sparsi per la città.

Con il tempo, infatti, il capoluogo lombardo è divenuto un palcoscenico a cielo aperto per manifestare ogni espressione della creatività. Il quartiere pilota rimane l'area Tortona, sicura fucina di tendenze in continua evoluzione, con l'alternarsi nelle strade di vecchi spazi industriali e avveniristiche sedi di Maison di moda, quali Armani, Fendi, Zegna e Diesel. Si passa poi alla zona Ventura Lambrate, dove vengono localizzati i marchi giovani e sperimentali, tra opifici in disuso, loft ultra moderni e scuole di formazione per gli architetti del futuro. Dirigendosi invece verso il centro città spicca il Brera Design District che apre al pubblico storici luoghi della cultura come la Pinacoteca, gallerie d'arte, spazi espositivi di mobili, nonché showroom di abbigliamento. La notte bianca suggellerà l'incontro tra i residenti e le migliaia di turisti che affolleranno strade, vicoli e piazze dell'intrigante Brera.

Anche lo chiccoso Quadrilatero meneghino coordinerà eventi e retrospettive in onore del design, mentre il vicino rione di Porta Venezia confermerà la sua tradizione liberty. Ma nei giorni a venire assisteremo anche alla nascita di due nuove realtà. Da una parte la costituzione in pompa magna del Distretto delle 5Vie, dall'altro il frizzante emergere dell'area San Gregorio. Tra piazza Cordusio e Sant' Ambrogio, aprendosi verso Cadorna, corso Vercelli e corso Magenta, si snoderà l' interessante itinerario offerto da 5Vie art + design, iniziativa nata dalla lungimiranza dell'Associazione Networking Milano Giovani. Così il primo vero centro storico meneghino diverrà una delle mete più gettonate da forestieri, curiosi e addetti ai lavori, grazie all'apertura straordinaria di negozi, antiche botteghe, musei, chiese, siti archeologici e alla pianificazione di mostre collettive, street performance, incontri culinari, percorsi culturali e visite guidate. Ospite d'onore della kermesse sarà il designer olandese Maarten Baas che nell'area semi abbandonata del garage “Sanremo”, in via Zecca Vecchia, illustrerà un'ambiziosa iniziativa con il coinvolgimento di numerosi artisti di strada.

Agli ex Forni della Caserma XXIV Maggio saranno presentati invece alcuni progetti di Daniel Libeskind e Halving Huan, mentre in piazza Affari sono previsti cocktail e festeggiamenti per celebrare l'istrionico Maurizio Cattelan. Nelle vicinanze di piazza della Repubblica prende infine corpo il folkloristico distretto di via San Gregorio, animato fino a notte fonda da una moltitudine di showroom di arredamento, con luminose vetrine o affacci su cortili interni di palazzi d'epoca. Il Salone dei Tessuti, per l'occasione, è stato totalmente requisito da un gruppo di designer, che trasformeranno la location ispirandosi alle collezione del famoso Museo Rijks di Amsterdam. Imperdibile il mondanissimo party che il magazine inglese Wallpaper organizzerà la sera dell'8 aprile nello spazio L'Eclettico di via San Gregorio, tra oggetti di antiquariato, pezzi di modernariato, un tripudio di fashion victim, musica di sottofondo e bollicina a volontà.