Note magiche e arte nelle dimore del Lario

Ensemble internazionali in scena sul Lago, tra Villa d'Este e il Grand Hotel di Moltrasio

Luca Pavanel

Correva l'anno 1978, il circolo intitolato al grande operista catanese - Il Circolo Vincenzo Bellini -, da Moltrasio iniziava la sua avventura a Villa Passalacqua.

Pochi anni di «rodaggio» e il grande passo, quello di fondare la rassegna Arte Et Musica sul Lario, che dunque oggi è arrivata alla sua trentaseiesima edizione, proponendo «un prestigioso percorso musicale che si svolge in alcune delle più importanti e storiche dimore del Lago di Como», spiegano gli organizzatori. Giusto per ricordare un po' a tutti, che nomi sono passati sul palco di questo festival: basta ricordare il baritono Leo Nucci, il violinista Shlomo Mintz e il pianista Ivo Pogorelich. E ancora, che nomi quest'anno (info: wwwcircolobellini.it): per esempio l'ucraina Valentina Lisitsa, che ha aperto e che con oltre 83 milioni di visite su YouTube è una delle più importanti interpreti del pianoforte. Il ciclo di incontri musicali, iniziato a maggio, per domani prevede un recital pianistico di Victor Rayabchikov (a Cernobbio, al Grand Hotel Villa d'Este, ore 22). Repertorio romantico e virtuosistico, tra Glinka («Notturno Separation») e Lizst («Parafrasi su temi dell'opera Rigoletto di Verdi»), passando prima da Chopin (Nocturno op.15, n.1 e Ballade n.3 op.47). Ryabchikov - definito «poeta» dal tocco «squisito» e conosciuto in tutto il mondo - per molti anni si è esibito in Unione Sovietica con il soprano Olga Bouzina e nel 1992 è stato nominato «Pianista dell'anno» dall'Agenzia di stampa moscovita. Sua grande passione proprio le composizioni di Glinka, tanto da spingerlo ad avviare un festival al compositore dedicato. Il concerto di domenica, quindi, una bella occasione per entrare in contatto con l'alta scuola russa.

Poi si va a mercoledì 28, col recital della violinista Emma Arizza, che verrà accompagnata da Ana Bursac (musiche di Stravinskij, Mendelssohn e Wieniawski); e ancora domenica 9 luglio nella chiesa di San Giovanni Torno, musiche «Dal Medioevo al Rinascimento» con l'ensemble vocale e strumentale Gli Invaghiti. Dopo la pausa agostana all'Imperiale di Moltrasio si riparte il 17 settembre, con la serata «I musicisti amici di Bellini» a cura di Svetlana Zykova De Marchi. Il 27 recital lirico (Bianca Tognocchi soprano, Paolo Troian piano; musiche di Bellini, Donizetti, Verdi, Mozart, Rossini e Massenet), al Grand Hotel Villa d'Este di Cernobbio. Chiude la rassegna un concerto a sorpresa, programmato per l'8 ottobre presso il Gran Hotel Imperiale di Moltrasio.