Notte di shopping solidale La moda accende Milano

Questa sera boutique aperte fino alle 23, feste in piazza e vie affollate Parte dei capi a prezzo scontato per sostenere la ricerca del Monzino

C'è la broche di Hermes e la t-shirt di Etro, c'è la «piattina» di Gherardini e la pochette di Elisabetta Franchi, lo Swatch d'autore di Hiroki Kataoka e il bracciale con charms di Blumarine. Ci sono le vetrine a tema e le piazze in festa, le vie affollate e 440 boutique aperte fino alle 23 con cocktail e dj-set, stilisti, vip e modelle.

Da Brera a Porta Nuova, dal Quadrilatero a Piazza Duomo, corso Genova e corso Como: oggi la notte bianca della moda accende le luci di Milano. Bentornata Vogue Fashion's Night Out, la serata dello shopping democratico a fin di bene ideata dal direttore di Vogue Italia Franca Sozzani nel 2009. Siamo alla vigilia della fashion week femminile (al via domani), e grazie a questo fuorisalone della moda, le grandi griffe tornano ad essere accessibili a tutti, ma soprattutto lo shopping si fa a sostegno dell'Istituto Monzino per la ricerca sulle malattie cardiovascolari.

Una volta tanto la moda torna a essere pop, perché oltre ad acquistate accessori e oggetti in edizione limitata a prezzi «umani», si possono incontrare tanti stilisti, come Alberta Ferretti nella sua boutique di Montenapoleone, tanti vip , assistere a una grande sfilata aperta a tutti in piazza Gae Aulenti. E poi scoprire nuovi talenti, come i quattro stilisti africani selezionati da Ethical Fashion Initiative, con le loro collezioni limited edition. O, ancora, i giovani della Marangoni che sfilano al The Mall per celebrare gli 80 anni della scuola di moda italiana più famosa al mondo. O le cinque stiliste emergenti lanciate da Vogue Talents, che espongono nel salone centrale della Banca Popolare di Milano in Piazza Meda.

«Celebriamo il profondo legame tra Milano e la Moda facendo partecipe di questa festa tutta la città e i suoi abitanti», commenta l'assessore alla Moda Cristina Tajani. Infatti la fashion night scende anche per le strade. Nel del centro storico, ad esempio, con le performance, le scenografie spettacolari e la musica del Brera Festival organizzato da Targamy e Double Malt insieme a Radio 105, che anima piazza San Carpoforo, via Formentini e via Brera dalle 18 alle 21 con le esibizioni di dj, cantanti e ballerini. E rende possibili le metamorfosi di boutique come quella di Luisa Spagnoli in corso Vittorio Emanuele, che si trasforma in una Cioccolateria d'epoca per ricordare la donna che diede vita alla griffe ma anche alla Perugina. E, ancora, i set fotografici in vetrina da Larusmiani in via Montenapoleone, i cocktail da Cova e alla Terrazza Martini, le degustazioni e lo champagne di Cucchi in corso Genova. Per chi vuole provare una nuova esperienza olfattiva, ecco invece il primo profumo molecolare: si trova da Eleventy in piazza Meda 3, ed è unico perché emana fragranze diverse secondo la persona. Infine, un occhio alla bellezza: l'Atelier Kingdom of Beauty di Aldo Coppola di Corso Europa 7 apre le porte a tutti dalle 19 e 30 alle 23 e 30, per trucco e parrucco, ma anche manicure, uno show di danzatori, e poi l'aperitivo con i vini Aldo Coppola e la nuova acqua detox. Indispensabile per chi vorrà riprendersi dal bagno di folla della fashion night.