VIA NOVARAUn clochard muore carbonizzato dentro una cabina

Un corpo carbonizzato è stato ritrovato ieri sera, alle 22 e 30, all'interno di un piccolo manufatto che ha preso fuoco in via Novara 342. Lo hanno scoperto i Vigili del fuoco, intervenuti per spegnere l'incendio. Secondo alcuni residenti della zona, potrebbe trattarsi di un giovane straniero, un senzatetto di nazionalità marocchina che - come altri - bazzicava quel luogo ed era stato visto da qualcuno entrare nel gabbiotto in cemento (una vecchia cabina Enel in disuso) che in seguito si è incendiato. È probabile che l'uomo, adagiatosi su un letto di fortuna formato da cartoni, abbia acceso una sigaretta, o qualcosa per scaldarsi, e che nel sonno sia rimasto travolto dalle fiamme. La Polizia scientifica ha condotto i rilievi per chiarire la dinamica del fatto.